Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Venerdì, 31 Maggio 2019 06:06

GENERARE PENSIERO

Scritto da Elia Zupelli - Bresciaoggi
la conferenza stampa la conferenza stampa

Dal 4 giugno al 21 luglio in 25 comuni di tre province Severino, Marzano, Vegetti Finzi, Augè, Burioni e altri Nodari: «Itinerari fecondi di riflessioni e piste d'indagine».

È un tipico: citazione programmatica a tracciare la rotta, focalizzando al contempo il filo rosso tematico attorno al quale ruoterà l'edizione in rampa di lancio (nel caso specifico, la W). «Come è la stirpe delle foglie, così è anche quella degli uomini. Le foglie, alcune ilvento ne versa a terra, altre il bosco in rigoglio ne genera, quando giunge la stagione della primavera: così una stirpe di uomini nasce, un'altra s'estingue».

DALL' ILIADE di Omero alle soglie del 2020 il passo è molto più breve di quanto sembra e la plurisignificatività del verbo «generare» sarà il trait d'union che ispirerà le riflessioni pronte a emergere durante il Festival Filosofi lungo l'Oglio, fondato e diretto Francesca Nodari. La rassegna è in programma dal 4 giugno al 21 luglio con l'ormai consolidata formula itinerante che quest'anno si arricchirà di nuove location, aggiungendo alle province di Brescia e Cremona quella di Bergamo, per un totale di 25 comuni coinvolti.

Protagonisti, alcuni trai maggiori pensatori e studiosi contemporanei, italiani e stranieri, che si confronteranno in una serie di incontri serali, come sempre a ingresso libero. Organizzato dall'omonima Fondazione, con l'adesione del prefetto di Brescia e il patrocinio della Provincia di Brescia, il Festival è stato presentato ieri in Broletto, dove la stessa Nodari si è soffermata sulle molteplici implicazioni legate al tema: «Crediamo che mai come in questa temperie storica sia necessario offrire una proposta culturale capace di fornire un nutrimento di ordine superiore. Questa è la missione del nostro Festival, che si fa fecondo di riflessioni, di piste d'indagine e, in linea di continuità con le precedenti edizioni, pone al centro un tema strettamente connesso all'esistenza di ciascuno».

L'obiettivo, per Nodari, è «focalizzare la propria attenzione su quanto la società di oggi sia sterile, intrisa dì incertezza, indifferenza e cecità morale, e quanto sia importante che la filosofia scenda in campo offrendo il proprio contribuito senza mai abbassare la guardia, in modo che la società non abbia paura di condividere e di accogliere. Viviamo in un mondo in cui vige la regola Homo Homini Lupus: riflettere sulla "generatività" vuol dire avvertire l'urgenza e la responsabilità di discutere di temi quali etica, bioetica e soprattutto solitudine, pregiudizio, dignità dell'altro, che riguardano ciascuno di noi, diventati consumatori anche nelle relazioni interpersonali...».

La scrittrice e filosofa Michela Marzano aprirà il 41 gno a Palazzolo; spazio a: zo Bianchi (6 giugno), Silvia Vegetti Finzi (7 giugno), Stefano Zamagni (17 giugno), Duccio Demetrio (18 giugno), Emanuele Severino (20 giugno), Ilvo Diamanti (25 giugno), Francesca. Bigotti (1 luglio), Detlev Schild (2 luglio), Marc Augè (5 luglio), Umberto Galimberti (10 luglio), Roberto Burioni (16 luglio) e Massimo Dona (17 luglio), per citarne alcuni. In programma laboratori creativi, performance di danza, mostre, esperienze sensoriali.

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER