Skip to main content
Anche quest'anno, come da tradizione, il cortile di cascina Tokio ha ospitato una tappa del festival Filosofi lungo l'Oglio. La kermesse culturale, fortemente voluta dall'Amministrazione, venerdì ha portato sul palcoscenico di via Battisti le parole di Francesca Romana Recchia Luciani.
Buona la prima per la tappa lenese del tour filosofico estivo «Filosofi lungo l'Oglio» l'associazione culturale che prende il nome dal fortunato omonimo festival, che è in giro per le province di Brescia, Bergamo e Cremona a partire dall'anno 2006.
Umberto Galimberti torna a Orzinuovi, stavolta in piazza Vittorio Emanuele per parlare del «Desiderare». Grazie alla rassegna dei Filosofi lungo l'Oglio la città potrà assistere alla lezione magistrale di uno dei personaggi più autorevoli e allo stesso tempo «comprensibili» del mondo filosofico contemporaneo. Perché questo è Galimberti, un pensatore eccelso che, spesso a differenza di altri colleghi, possiede una dialettica ed tm carisma tale da arrivare a chi lo ascolta dritto come una spada. A sollevare quesiti, a mettere in dubbio certezze con la forza del ragionamento puntando al superamento dei limiti.
Ma una cosa so di certo: nella mia vita futura sarò un magnifico zero,rotondo come una palla». La dichiarazione di Jacob von Gunten,il protagonista dell'omonimo romanzo di Robert Walser, sembra intonarsi a una tendenza in atto nel mondo di oggi: del desiderio diffuso di diventare «uno zero», di «prendere una vacanza da sé stessi» e disertare ogniforma di legame sociale ha parlato l'altra sera a Iseo l'antropologo David Le Breton, ospite per la prima volta delfestival Filosofi lungo l'Oglio diretto da Francesca Nodari.
Pagina 1 di 328

Le Video lezioni

Sul nostro canale youtube puoi trovare tutte le video lezioni del nostro Festival di Filosofia.