Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Giovedì, 04 Giugno 2015 09:09

La necessaria «cura del mondo»

Scritto da E. Zup. Bresciaoggi
La rotta cognitiva - «Pane quotidiano per tutta l'umanità», claim che farà da sottofondo comune a tutti gli appuntamenti - è già tracciata. I Filosofi lungo l'Oglio sono dunque pronti ad entrare nel vivo di un dibattito culturale che mai come quest'anno, visti anche i molteplici riferimenti ad Expo, si annuncia pieno zeppo di spunti di riflessione e interpretazioni sfaccettate.
L'appuntamento è fissato per stasera alle 21.15, sullo sfondo della corte di Palazzo Martinengo, in via Martinengo 15 a Orzivecchi (in caso di pioggia ci si traferisce nella vicina Chiesa SS. Pietro e Paolo). Per l'occasione, a tenere a battesimo la decima edizione del «simposio di pensiero e parole», con la direzione scientifica come sempre curata da Francesca Nodari, sarà Elena Pulcini, ordinario di Filosofia sociale all'Università di Firenze, che proporrà una lectio magistralis gravitante attorno al tema «Prendersi cura del mondo: un impegno quotidiano». Attenta al problema della genealogia e della costituzione dell'individualismo moderno, Pulcini ha posto al centro della sua ricerca il tema della vita emotiva, del ruolo delle passioni, delle patologie sociali della modernità, della teoria del soggetto femminile, della teoria del dono e della filosofia della cura con particolare riguardo al nesso tra individuo, società e globalizzazione. Membro del comitato redazionale della rivista «Iride», del comitato scientifico della rivista «Quaderno di Comunicazione», del comitato direttivo della rivista «La società degli individui», del comitato scientifico della rivista «Politica e società» e del comitato scientifico della rivista internazionale «Iris», Elena Pulcini vanta anche una produzione bibliografica e saggistica estremamente ampia e variegata. DIVENUTO anno dopo anno autentico punto di riferimento dell'estate culturale bresciana, il Festival Filosofi lungo l'Oglio, diretto da Francesca Nodari (da quest'anno è pure una fondazione) dopo l'appuntamento odierno intraprenderà un lungo viaggio neurostimolante che sfilerà una serie di comuni «new-entry» - da Chiari a Cologne, passando per Lograto, Roccafranca, Sarnico, Paratico e Ghedi - per concludersi il prossimo 17 luglio a Castel Mella, altro nuovo paese incluso quest'anno nelle rotte geografiche della rassegna (il cui cartellone pre-vede anche alcune tappe in terra cremonese e bergamasca). Il secondo appuntamento con i Filosofi è fissato per domenica sera in piazza Vittorio Emanuele a Orzinuovi (in ca-so di pioggia si slitta nella chie-sa Santa Maria Assunta, nella medesima piazza) dove Enzo Bianchi, monaco, saggista e priore della Comunità di Bose, sarà protagonista con una relazione dal titolo «Cibo e sapien-za del vivere». Tutte le serate incluse nel cartellone del festival - il cui obiettivo come al solito è quello di offrire uno spiraglio attraverso cui osservare il mondo della conoscenza in una chiave accessibile, popolare, sfuggente agli elitarismi - sono a ingresso libero;. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.filosofilungologlio.it.

Informazioni aggiuntive

  • autore: Elia Zupelli
  • giornale: Bresciaoggi

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER