Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Lunedì, 18 Giugno 2018 23:40

Lectio magistralis di padre Bianchi

Scritto da La Voce di Mantova
Enzo Bianchi ad Asola Enzo Bianchi ad Asola

ASOLA Con la lectio magistralis del fondatore della Comunità monastica di Bose Padre Enzo Bianchi, ha fatto tappa nella Cattedrale di S ant' Andrea il festival dei Filosofi lungo l'Oglio per l'unico appuntamento mantovano della rassegna itinerante.

Monaco, scrittore e saggista, conosciuto per aver fondato la Comunità monastica di Bose a Magnano (Biella), di cui è stato priore, e dal 2014 membro del Pontificio Consiglio per l'unità dei cristiani, Bianchi è uno dei trenta pensatori che animano l'edizione 2018 del festival, che ha come tema il "Condividere". La filosofia si è fatta, così, "Condivisione" con l'inizio della tredicesima edizione del festival itinerante Filosofi lungo l'Oglio.

Tra le province di Brescia e Mantova tanti i luoghi coinvolti lungo il fiume Oglio. Piazze, chiese e biblioteche diventeranno i primi luoghi di condivisione e incontro con alcuni tra i maggiori pensatori contemporanei che si confronteranno declinando il tema.

Diretto dalla filosofa Francesca Nodari e promossa dalla Fondazione Filosofi lungo l'Oglio il festival ha ricevuto, per i terzo anno consecutivo, la medaglia del Presidente della Repubblica per il rilevante interesse culturale della manifestazione.

La crisi economico-finanziaria e le altre crisi che minano le fondamenta del vivere contemporaneo; a partire da quella dei valori, dalle "barbarie" che stanno avanzando, è stato uno degli argomenti affrontati da Padre Enzo Bianchi. Titolo dell'incontro che l'ha visto protagonista era la parola "Insieme". E proprio di "fare insieme" e di condivisione ha parlato nel corso del suo intervento, seguito da oltre seicento persone. Come sempre incisivo e appassionato, Enzo Bianchi si è appellato al pubblico esortandolo a "farsi carico del bene comune", mentre ai tanti giovani presenti in chiesa ha chiesto di partecipare attivamente alla vita della propria comunità.