Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Visualizza articoli per tag: fiducia

SONCINO — 'Pane quotidiano per tutta l'umanità' è la parola chiave scelta per l'edizione 2015 del Festival di che festeggera la decima edizione della fortunata manifestazione.

Pubblicato in Rassegna stampa

Nemmeno il tempo di rifiatare dopo una nona edizione da tutto esaurito e per il Festival Filosofi lungo l'Oglio è già ora di guardare avanti: «Pane quotidiano per tutta l'umanità» sarà infatti il leitmotiv che farà da filo conduttore alla prossima edizione della rassegna diretta da Francesca Nodari, che nel 2015 taglierà il traguardo del decennale.

Pubblicato in Rassegna stampa
Mercoledì, 23 Luglio 2014 12:05

Filosofi lungo l'Oglio, numeri da incorniciare

Il festival Filosofi lungo l'Oglio che quest'anno aveva come parola chiave «La fiducia», chiude un'edizione dai numeri impressionanti. Gli organizzatori hanno diffuso ieri i numeri dell'evento che ha visto 19 lezioni magistrali (contro le 17 dell'anno scorso) disseminate in un arco di tempo di 46 giorni, con appuntamenti in 17 diverse località.

Pubblicato in Rassegna stampa

Il dono confonde, sposta i luoghi e li rende simili. Il dono moltiplica personaggi e valori. Il dono, quasi, crea confusione. Ieri sera, a Travagliato, eravamo un poco confusi, ammiravamo la presenza di uno dei più interessanti pensatori del nostro tempo sulla questione della filosofia e della religione, Bernhard Casper, lo trovavamo accanto a] parroco, don Mario Metelli, nella chiesa centrale, come l'anno scorso, quando trattò sull'opera «La salita al Calvario», sistemata proprio qui e credevamo di viverlo in Santa Maria dei Campi dove è sistemata la seconda opera di Vincenzo Civerchio, per la seconda lezione del pensatore friburghese, «L'Assunzione di Maria in cielo».

Pubblicato in Rassegna stampa
Lunedì, 21 Luglio 2014 11:34

Promessa di pace nell'Assunzione di Travagliato

Canuto, convalescente ed entusiasta di reinterpretare il suo libro uscito in questi minuti per la Morcelliana, Bernhard Casper, si brescianizza, un poco come i Nobel annuali di Iseo; e circola sul segmento tra Iseo, Palazzolo, Rovato e Travagliato dove, questa sera, nella Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, converserà sul tema «Evento della pittura ed esistenza umana vissuta. Su due opere di Vincenzo Civerchio a Travagliato».

Pubblicato in Rassegna stampa

Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività culturali, dell'Assessorato alla Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia, della Consigliera di Parità Provinciale, delle Province di Brescia e di Cremona e con l’adesione del Prefetto di Brescia, si è chiusa la nona edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio, incentrata sulla parola chiave fiducia. Un’edizione che segna un passo decisivo nella crescita di una manifestazione che è al giro di boa del decennale.

Pubblicato in Comunicati Stampa
Mercoledì, 16 Luglio 2014 19:07

«La fiducia è l’energia della nostra vita»

Bernhard Casper, filosofo della religione, glorioso per sapienza e resistenza ad avanzare da lontano, si presenta puntuale e quasi solitario in San Fedele a Palazzolo, ieri sera, per la lezione sulla fiducia, la terz'ultima del viaggio affascinante organizzato dai Filosofi lungo l'Oglio e forse si intenerisce quando il direttore, Francesca Nodari ricorda la sua appartenenza a quello che lui stesso, in confidenza - dunque in fiducia amorevole - definisce «il nostro festival».

Pubblicato in Rassegna stampa
Mercoledì, 16 Luglio 2014 10:33

Dalla parte dei bambini

«E la voce dei bambini è la più pura della voce del vento nella calma della vallata. Nella vallata quieta. E lo sguardo dei bambini è più puro dell’azzurro del cielo, del biancore latteo del cielo, e di un raggio di stella nella calma notte».

C. Peguy, Il portico del mistero della seconda virtù

Pubblicato in Comunicati Stampa
Martedì, 15 Luglio 2014 12:56

«Senza fiducia non si può vivere»

E' davvero immaginabile che Dio, nostro padre, ci «induca in tentazione»? In caso contrario, tuttavia, come si spiega la richiesta che non lo faccia all'interno della preghiera cristiana per antonomasia? Bernhard Casper, uno dei più noti filosofi della religione viventi, racconta ehe un aiuto a risolvere la questione gli è venuto da un bambino di tre anni, figlio di amici: «Ogni sera, prima di addormentarsi, Amadeo recita con tutti i membri della sua famiglia il "Padre nostro". Una volta, giunto alla formula "...e non indurci in tentazione" ha spiegato al padre che cosa significassero per lui queste parole: "Prego Dio perché faccia con me quello che fai tu quando tento di andare in bicicletta e tu mi corri dietro perché io non cada"».

Pubblicato in Rassegna stampa
Martedì, 15 Luglio 2014 12:26

Tentare e non cadere: la lezione della fiducia

Ma che cos'è la fiducia? O meglio: è davvero una cosa? Penso che un errore fondamentale, che oggi compiamo spesso e volentieri quando pensiamo e quando cerchiamo di conoscere, consista nel fatto che vogliamo considerare come un oggetto tutto ciò che cerchiamo di conoscere: un oggetto che ci sta di fronte, qualcosa che possiamo prendere e afferrare con le mani.

Pubblicato in Rassegna stampa
Pagina 1 di 5

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo