Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Visualizza articoli per tag: bresciaoggi

Un premio ad «un libro per il presente» ovvero all'autore di un'opera, tra quelle pubblicate negli ultimi trent'anni, che è stata in grado di segnare, non soltanto la storia della filosofia, ma «la realtà effettuale in cui ogni uomo si trova a vivere nel qui e ora dei nostri giorni».

Pubblicato in Rassegna stampa
Martedì, 10 Gennaio 2012 13:59

«Fare memoria» ricordando la Shoah

Un ciclo di sette appuntamenti snodati attorno al tema della Shoah, per «Fare memoria» - come esplicita il titolo stesso della rassegna - indagandone l'eredità contemporanea secondo una prospettiva contaminata di storia, filosofia, teologia e letteratura. Questo, in sintesi, il filo rosso che caratterizzerà l'estensione invernale del «Festival Filosofi lungo l'Oglio» (organizza l'omonima associazione culturale), pronta a prendere vita giovedì sera al Teatro dell'Oratorio di Castrezzato attraverso un percorso che - secondo la tradizionale formula brevettata durante le edizioni estive - toccherà svariati Comuni della provincia lanciando per l'occasione l'interrogativo «Che cosa è stato?».

Pubblicato in Rassegna stampa

Un incontro con Fabris «vietato agli under 20». E per il prossimo anno si allargano gli orizzonti Arrivato all’ultimo appuntamento di una cavalcata iniziata giugno attraverso dodici Comuni delle province di Brescia e Cremona, il festival «Filosofi lungo l’Oglio» chiude la sesta edizione con un successo di pubblico (oltre 6.200 spettatori) che mette una seria ipoteca sulla realizzazione della settima stagione.

Pubblicato in Rassegna stampa

SONCINO. In Santa Maria delle Grazie per «Filosofi lungo l’Oglio» Dopo la tappa orceana del festival «Filosofi lungo l’Oglio», che ha fatto registrare il tutto esaurito, con l’appassionata lezione di Roberta de Motiticelli su «Felicità e questione morale», prosegue il tour filoso-rivierasco che fa rotta in terra cremonese. Stasera alle 21.15 nella chiesa di Santa Maria delle Grazie a Soncino, interverrà Sergio Givone, ordinario di Estetica all’Università degli Studi di Firenze, sul tema

«Felicità e libertà».

Pubblicato in Rassegna stampa

Lo studioso di Trier parlerà di «Felicità, il dono e la fede» Dopo l’affollato incontro con Massimo Donà, è arrivato il momento di uno degli appuntamenti-clou di questa sesta edizione del festival «Filosofi lungo l’Oglio». Stasera alle 2.115 alla Fondazione Morcelli-Repossi, in via Varisco 9 a Chiari, ci sarà un ospite d’eccezione: Bernhard Casper, uno dei maggiori filosofi della religione.

Pubblicato in Rassegna stampa

Nuovo appuntamento della rassegna «Filosofi lungo l’Oglio», che stasera alle 21.15 fa tappa a Gerolanuova di Pompiano, nell’ex cimitero napoleonico di Villa Feltrinelli. Protagonista della serata Armando Massarenti che parlerà di «6oredifellcità».

Pubblicato in Rassegna stampa

Un viaggio itinerante con [grandi «pensatori» italiani e stranieri. Prima serata in San Barnaba con l’antropologo Marc Augé «Non vi è per l’uomo altra ragione del filosofare che essere felice». Le parole di Sant’Agostino apriranno la sesta edizione di «Filosofi lungo l’Oglio», il festival in programma dal 6 giugno al 22 luglio attraverso dodici Comuni delle province di Brescia e Cremona. Dopo «Le stagioni della vita», «Geografia delle passioni», «Vizi e virtù», «Destino» e «Corpo», il tema attorno al quale ruoterà questa edizione è felicità.

Si fa presto a dire «felicità», ma ha forse un luogo la felicità o conosce dei confini? E che dire del rapporto tra felicità e tecnica e dell’intimo legame con il bisogno, il desiderio, la verità, la libertà, la temporalità? E ancora, quale differenza passa tra soddisfazione e felicità? Si può essere felici da soli? E cosa fa di una vita un’esistenza compiuta? È felice chi è fortunato o è fortunato chi è felice? Tutti interrogativi per i quali, nei secoli, l’uomo ha cercato di trovare risposte, e che verranno proposte attraverso un viaggio itinerante da Orzinuovi a Orzivecchi, passando per Pompiano, Villachiara, Chiari, Padernello, Soncino, Ostiano con le «new entries» rappresentate dei Comuni di Brandico, Dello e Castrezzato.

«Il Festival passa così da nove appuntamenti – spiega il direttore scientifico Francesca Nodali –,snodandosi tra piazze, castelli, sinagoghe, cascine e corti, riportando nelle piazze pubbliche la figura dei “pensatori” che illumineranno con le loro acute riflessioni, su un tema complesso ed arduo, quasi provocatorio in un momento culturale di difficile previsione».

Ad inaugurare il festival, lunedì 6 giugno all’Auditorium San Barnaba di piazzetta Michelangeli, sarà il famoso antropologo dei non-luoghi Marc Augé, rappresentante della scuola francese. Un altro grande pensatore francese, Jean-LucNancy, ha dovuto invece dare forfait all’ultimo per motivi di salute: al suo posto, sabato 11 giugno in piazza Vittorio Emanuele II a Orzinuovi ( in caso di pioggia al centro culturale Aldo Moro), ci sarà Roberta De Ponticelli. Sergio Givone parlerà di «Felicità e libertà» giovedì 16 nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Soncino, mentre Duccio Demetrio chiuderà la parentesi cremonese martedì 21 all’ex cimitero napoleonico di Ostiano (in caso di pioggia al teatro Gonzaga).

Il ritorno in terra bresciana, giovedì 23 giugno, sarà affidato ad Armando Massarenti con «6 ore di felicità» a Villa Feltrinelli di Gerolanuova di Pompiano (in caso di pioggia all’auditorium comunale di via Ortaglia). «Vita compiuta» è il titolo della lezione di Massimo Donà, in programma giovedì 30 alla Villa Toninelli di Brandico, mentre a simboleggiare la scuola tedesca, sabato 2 luglio la Fondazione Morcelli Repossi di Chiari ospiterà uno dei massimi filosofi della religione viventi, Bernhard Casper.

Si prosegue mercoledì 6 al Castello di Padernello con le «Attese di felicità» di Remo Bodei, mentre domenica 10 l’azienda Le Vittorie di Villachiara porterà sul palco il «padrino» del festival, Salvatore Natoli, con «Le fecondità della virtù». Il maggior studioso italiana di mistica speculativa, Marco Vannini, sarà il protagonista dell’appuntamento in programma mercoledì 13 luglio in piazza Roma a Dello (in caso di maltempo al centro culturale San Giorgio), mentre martedì 19 la «madrina» del festival, Maria Rita Parsi, arriverà al palazzo Martinengo di Orzivecchi (in caso di pioggia nella sala polifunzionale delle scuole medie) per parlare della «Felicità al tempo delle escort».

La serata finale di venerdì 22 luglio in piazzetta Pavoni a Castrezzato (in caso di pioggia al teatro dell’oratorio Pio XI), sarà dedicata alla «Felicità di invecchiare» spiegata da Adriano Fabris.

Tutti gli appuntamenti iniziano alle ore 21.15 e sono ad ingresso gratuito.
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.filosofilungologlio.it

Pubblicato in Rassegna stampa

Dodici incontri per il sesto Festival di filosofia, che dal 6 giugno attraverserà la Bassa

Si fa presto a dire “felicità”. Ma ha forse un luogo la felicità o conosce dei confini? E che dire del rapporto tra felicità e tecnica e dell'intimo legame con il bisogno, il desiderio, la verità, la libertà, la temporalità? E ancora: quale differenza passa tra soddisfazione e felicità? Si può essere felici da soli e cosa fa di una vita un'esistenza compiuta? E infine: quali sono le strategie per farne buon uso e in cosa consiste la fecondità del bene? È felice chi è fortunato o è fortunato chi è felice? Tutti interrogativi per i quali, nei secoli, l'uomo ha cercato di trovare risposte. ed è quello che si cercherà di fare nel'ambito della sesta edizione del festival "Filosofi lungo l'Olio", che si terrà dal 6 giugno al 22 luglio, snodandosi tra piazze, castelli, sinagoghe, cascine e orti: gi stessi luoghi già teatro delle precedenti edizioni, in un viaggio itinerante tra Brescia, Cremona e la Bassa bresciana, da Orzinuovi a Orzivecchi, passando per Pompiano, Villachiara, Chiari (Fondazione Morcelli Repossi), Castello di Padernello (Fondazione Nimphe), Soncino, Ostiano e, da quest'anno i Comuni di Brandico, Dello, Castrezzato.

Pubblicato in Rassegna stampa
Natoli : «Il nostro essere incompleti diviene anche la nostra forza»
Il corpo come apertura e silenzio, finitezza e relazione. È ruotato intorno a questi concetti la densa relazione del filosofo Salvatore Natoli, nei giorni scorsi al Castello di Padernello per la presentazione del terzo volume del ciclo «Filosofi lungo l'Oglio». Il bel volume edito dalla Compagnia della Stampa raccoglie gli interventi dei relatori all'omonimo Festival estivo diretto da Francesca Nodari, dedicato proprio al tema del corpo.
Pubblicato in Rassegna stampa

Il filosofo terrà la lectio magistralis parlando di produzione e consumo È possibile un «buon uso del mondo»? Se ne parla a Ghedi in compagni di Salvatore Natoli che stasera alle 20.45, nell’Auditorium della BCC Agrobresciano, in piazza Roma 17, terrà una lectio magistralis dal titolo «Homo œconomicus: il denaro. La produzione. Il consumo». Il terzo volume della sua originalissima trilogia, «Il buon uso del mondo» (Mondadori 2010) sarà presentato per l’Associazione culturale «Filosofi lungo l’Oglio» in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano. Modererà l’incontro Francesca Nodari, direttore scientifico del Festival Filosofi lungo l’Oglio, di cui Natoli è padrino (e Presidente dell’omonima Associazione).

Pubblicato in Rassegna stampa
Pagina 5 di 5

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo