Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Visualizza articoli per tag: Il cerchio di sabbia

È stata inaugurata ufficialmente Sabato 26 Settembre, alle ore 17, nella sede del Museo della Mille Miglia, la mostra fotografica “IL CERCHIO DI SABBIA”:

...primo progetto realizzato integralmente dal Fondo Il Sasso nello Stagno della Fondazione Sipec e dall’IRCCS – Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia. Al taglio del nastro sono intervenuti: LAURA CASTELLETTI, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Brescia; DONATELLA ALBINI, consigliere comunale con delega alla Sanità; MARIA BUSSOLATI BONERA, componente CdA del Museo della Mille Miglia; GIUSEPPE ROSSI, psichiatra dell’IRCCS-Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli; ALFREDO GHIROLDI, consigliere Fondazione Sipec; GUIDO UGGERI, arteterapista, curatore della mostra.
In esposizione 20 opere di pazienti e operatori, documentate da un sapiente occhio fotografico, che restituiscono le tracce impresse nel cerchio di sabbia ricreato in quei giorni drammatici nel cortile dell’istituto di via Pilastroni, a esprimere sentimenti e pensieri che, attraverso il canale artistico, si vestono di nuova vita e bellezza.
La mostra, ad ingresso gratuito, è visitabile tutti i giorni, dal Martedì alla Domenica, con orario 10-16.

Il progetto è stato concepito in un periodo di grande sofferenza – il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria – che ha travolto/stravolto le nostre vite e le nostre abitudini. Ci ha privato di legami e vicinanza, ha limitato le nostre distrazioni, costringendoci a toccare le nostre solitudini. Abbiamo dovuto fermarci, aspettare ed imparare ad ascoltare.

Il Covid ha aggiunto isolamento a chi già vive una condizione di emarginazione. Ma, se “dai diamanti non nasce niente e dal letame nascono i fiori” (Fabrizio De André), da questa pandemia e dal crollo di tante certezze sono emerse spinte ed emozioni vitali. I 60 ospiti dell’IRCCS Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia, seppure tutelati e protetti, hanno trascorso settimane di angoscia fra marzo e maggio, senza neppure poter ricevere la visita dei familiari. Perciò gli operatori hanno cercato di offrire loro un modo per esprimere ciò che stavano provando: è stato creato un cerchio di sabbia, vicino al muro, che è diventato un veicolo di comunicazione e ha permesso di svelare stati d’animo ed emozioni. È nata così questa mostra. Sono state vissute ed esperite, nel qui e ora, opere “transitorie” documentate da un occhio fotografico per lasciarle a disposizione di altri sguardi.
A fare gli onori di casa, all’inaugurazione, è stata Maria Bussolati Bonera, membro del direttivo Museo della Mille Miglia, che ha sottolineato l’apertura del museo alla rete di associazioni e al tessuto artistico, culturale e sociale della città. “Le città della cultura sono città della cura” ha commentato il vicesindaco e assessore alla Cultura, Laura Castelletti, con riferimento anche al riconoscimento di Brescia “Capitale della Cultura” con Bergamo, altra città colpita duramente dal Coronavirus. “I cerchi che ho visto nella mostra – ha detto Donatella Albini – hanno sempre al centro l’umanità. È il cerchio perfetto dell’esistenza, che è sempre preziosa per quello che è, nel quale si muovono i granelli di sabba fatti da tante persone”.
La Fondazione Sipec ha negli anni - sono già 30 - sviluppato e realizzato progetti partendo dal desiderio del suo fondatore, Luciano Silveri, di promuovere lo sviluppo umano, sociale ed economico di persone che si trovino in condizioni di fragilità. Nel 2019 ha istituito il "Fondo Il Sasso nello Stagno" in cui vengono convogliate le risorse e le professionalità dell’associazione, garantendone la continuità e collaborazione con l'IRCSS Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli. Lo scopo è realizzare interventi volti alla promozione della salute mentale, nella lotta contro lo stigma delle malattie e del malato, attraverso la realizzazione di opere artistiche che possano lasciare un segno culturale nella città. La mostra fotografica "Il Cerchio di Sabbia" è una tappa del cammino della fondazione nella creazione di reti tra le istituzioni cittadine.
L’IRCCS Fatebenefratelli è da sempre partner e sostenitore del Sasso nello Stagno. È infatti presso l'Istituto che ha sede la Bottega dell'Arte, laboratorio di attività espressive dove, sotto la guida di Guido Uggeri, artista e arte terapista, nascono progetti, che partono dal "dentro" e che vogliono e devono arrivare "fuori", alla Città e alla Cittadinanza come portatori di bellezza, come segno che anche dalla sofferenza possono nascere esperienze importanti”.

L’esposizione è realizzata al Museo Mille Miglia di Brescia, all’interno degli eventi collaterali all’edizione “Esseri umani” del Festival Filosofi lungo l’Oglio.



Pubblicato in Rassegna stampa

Il Covid ha portato ancora più isolamento a chi già vive una condizione di emarginazione. Ma da questa pandemia e dal crollo di tante certezze sono emerse anche spinte ed emozioni vitali. Come le tracce impresse nel cerchio di sabbia ricreato durante il lockdown nel cortile dell'Irccs-Fatebenefratelli di via Pilastroni, ad esprimere stati d'animo e pensieri di chi, in quei giorni drammatici, aggiungeva solitudine alla solitudine.

Pubblicato in Rassegna stampa
Martedì, 15 Settembre 2020 03:32

Disagio e riscatto:l'arte nasce nelCerchio di Sabbia

Al museo Mille Miglia la mostra delle opere nate nel lockdown al Fatebenefratelli.
È il primo progetto realizzato integralmente dal fondo «Il Sasso nello Stagno» di Fondazione Sipec e Irccs Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli, concepito e generato in un periodo di grande sofferenza per i malati mentali, che nei giorni del lockdown hanno visto stravolta la loro vita quotidiana: non potevano uscire, né incontrare i loro familiari. Il Covid ha aggiunto isolamento a chi già vive una condizione di emarginazione.

Pubblicato in Rassegna stampa

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER