Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Martedì, 02 Febbraio 2016 18:13

Chiari, festival “Fare memoria” dedicato a donne e shoah con Anna Foa

Scritto da mediterranews.org

Le donne e la Shoah: è possibile un discorso di genere? È questo l’interrogativo con cui si apre la V edizione del festival Fare Memoria, che prende il via domani sera a Chiari (BS) con Anna Foa, la studiosa di storia degli ebrei, figlia del celebre Vittorio (giornalista, scrittore e politico legato a “Giustizia e Libertà”, poi al “Partito d’Azione”) e Lisetta Giua.

Nata nel 1945, la studiosa, che fin dall’infanzia ha avuto rapporti stretti con l’ebraismo (il suo bisnonno era Rabbino-capo di Torino) si è “convertita” formalmente dopo i 40 anni, a seguito di un lungo periodo di preparazione e di approfondimento dei sacri testi, accompagnato da Elio Toaff, figura-simbolo dell’ebraismo romano negli ultimi decenni. Considerata tra le più acute testimoni della realtà ebraica del nostro tempo, Anna Foa è la prima donna ebrea a scrivere per l’«Osservatore romano». Già docente di storia moderna presso «La Sapienza» di Roma, la Foa si è occupata di storia della cultura nella prima età moderna, di storia della mentalità, di storia degli ebrei europei , di geografia degli insediamenti ebraici in Italia. Con Anna Bravo è tra le maggiori studiose della condizione femminile nella Shoah L’appuntamento è alle 20.45, presso il Salone Marchettiano (Via Ospedale Vecchio). Ingresso libero.

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER