Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Martedì, 26 Maggio 2015 16:08

Al decimo traguardo Festival Filosofi lungo l'Oglio punta su 23 incontri

Scritto da Tonino Zana - Giornale di Brescia
La sentiamo appena prima che acquisti due stampelle. Una caduta banale, niente dí grave, nessuna rinuncia.
Ieri mattina, puntuale, lei, Francesca Nodari, Direttore del Festiva' lungo l'Oglio, è accolta dal Viceprefetto Vicario, Salvatore Pasquariello, perla presentazione della decima stagione di uno dei più ragguardevoli, corposi e costanti momenti della vita culturale bresciana e oltre. Ventitrè incontri. Intorno, i sin¬daci dei paesi in cui avverrà questa festa estiva del pensie¬ro profondo e popolare. Dieci anni di filosofia colta e amica delle comunità, coniugata nelle piazze, sulle aie, nelle chiese di città e provincia. Dieci anni di vita culturale vissuta e fruttuosa, dal 9 febbraio scorso arricchita dal riconoscimento di Fondazione. Due nuovi doni, la targa del Presidente della Re¬pubblica e l'attestato del Parlamento Europeo a un'istituzione crescente. Ogni festival traccia una parola chiave, bussola per il viaggio del pensiero. Quest'anno, la parola chiave è «Pane quotidiano per tutta l'umanità», una questione su cui si scorge più di un angolo all'Expo e che riceve una vigilia vasta dall'annuncio dell'Enciclica Papale sul valore della natura e dell'ambiente da amare e difendere. In questa direzione non è soltanto autorevole la presenza del Cardinale Francesco Coccopalmerio, presente a Cologne il 9 giugno, Messa alle 18,30 e relazione alle 21,15 sul tema "Essere Custodi e Responsabili del Creato". Il via il 4 giugno. Dunque, il Festival Filosofi lungo l'Oglio, ha spiegato Francesca Nodari, inizia il 4 giugno e termina il 17 luglio; 23 gli incontri in 20 Comuni - relazioni doppie a Brescia e Palazzolo -, in campo molti pesi massimi della Filosofia, psicologia e sociologia contemporanea: Marc Augé, Jean Luc Nancy, Domenico De Masi, Chiara Saraceno, Remo Bodei, Salvatore Natoli, Maria Rita Parsi, Enzo Bianchi, Massimo Cacciari, Michela Marzano, David Menghagi, Carlos Alberto Torres e diversi altri. Numerosi gli interventi, Anna Maria Gandolfi responsabile Pari Opportunità, la quale ha coinvolto tutti in un apprezzamento applaudito per le fatiche e le vittorie non senza ostacoli della presidente Nodari. Le disuguaglianze. Così Anna Maria Rizzi vicepresidente Fondazione Asm che ha invitato a ragionare, anche con il supporto del pensiero filosofico intorno a insopportabili disuguaglianze che ci circondano, l'assessore di Orzinuovi Michele Scalvenzi. Daniele Buizza, della Fondazione, quando ci siamo trovati in libera uscita, ha stigmatizzato la crescita culturale della terra bresciana, anche intorno alla questione filosofica. In campo gli sponsor perchè senza non si fa filosofia: Bcc di Pompiano Franciacorta,di Ghedi, Confartigianato, Fondazione Astri,. Infine, gradita, l'acquaforte dell'artista Enrico Zorzi, al Viceprefetto Pasquariello. Il 4 giugno, il Festival inizia a palazzo Martinengo di Orzivecchi.

Informazioni aggiuntive

  • autore: Tonino Zana
  • giornale: Giornale di Brescia

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER