Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Giovedì, 09 Febbraio 2012 01:00

L’Olocausto riletto da Massimo Giuliani

Scritto da Nino Dolfo

Per il ciclo «Fare memoria. Che cosa è stato?», dedicato alla Shoah e organizzato dall'Associazione culturale Filosofi lungo l'Oglio, questa sera, alle 20.45, al Teatro Gonzaga di via Castello a Ostiano, interverrà Massimo Giuliani.

Con un titolo («Olocausto») che richiama il testo da lui tradotto per Morcelliana del grande filosofo ebreo canadese Emile Fackenheim, Giuliani affronterà la complessità che sottende la filosofia della storia sullo sterminio ebraico, riflettendo sulla riparazione del mondo dopo la Shoah e approfondendo il pensiero di Tzvetan Todorov, teso tra memoria del male e tentazione del bene.

Massimo Giuliani, docente di Studi ebraici e di Ermeneutica filosofica all'Università di Trento, è membro dei comitati scientifici della Fondazione Maimonide (Milano) e della Fondazione Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah (Ferrara). Collabora con «Avvenire», «Sefer» e «Humanitas». I suoi libri sono editati per i tipi della Morcelliana. L'Associazione Filosofi lungo l'Oglio comunica che la lectio magistralis di Amos Luzzatto, sospesa per maltempo, verrà recuperata giovedì primo marzo, sempre a Orzinuovi, al centro culturale Aldo Moro di via Palestro.

Informazioni aggiuntive

  • autore: Nino Dolfo
  • giornale: Corriere della Sera

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo