Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Giovedì, 09 Settembre 2021 01:24

Tra corti e castelli la culla dei "Filosofi"

Scritto da La Voce del Popolo

Tra i tanti tesori che Villachiara, con i suoi borghi costellati di castelli legati alla nobile famiglia dei Martinengo, va annoverato anche il Festival "Filosofi lungo l'Oglio", nato nel 2006 come parte di "Odissea", una proposta culturale con cui, grazie al teatro, alla musica e appunto alla filosofia, si tentava di gettare un ponte.

Gli organizzatori, allora, pensarono di offrire un dibattito sulla donna e sul rapporto tra i due sessi, con un ciclo di incontri sul tema "Penelope e le altre". I primi chiamati furono Massimo Giuliani, Mirella Floris, Salvatore Natoli, Paolo De Benedetti.

Villlachiara, il 23 luglio 2006 ospitava Salvatore Natoli con la lezione "Stare al mondo tra giovinezza e maturità". Francesca Nodari, villaclarense doc e responsabile della proposta, fu protagonistra della serata, tenuta a Romanengo con Mirella Floris.

Da allora il festival ha iniziato la sua corsa che non ha mai perso d'intesità. Villachiara è diventata sede storica di un Festival che in questo 2021 è tornato finalmente in presenza dopo i limiti imposti lo scorso anno dalla pandemia.

Di edizione in edizione il festival è cresciuto nel numero delle lezioni magistrali offerte al pubblico, anch'esso in costante aumento. La specificità che ancora oggi caratterizza il "Festival" diretto da Francesca Nodari sta nella peculiarità del suo format: non una tre giorni in cui concentrare gli appuntamenti, ma un arco di tempo che supera i 40 giorni, e che sembra ricordare proprio il tempo lento della provincia.



PARTNER

Con il Patrocinio di



INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo