Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Mercoledì, 30 Maggio 2018 00:43

Filosofi lungo l'Oglio "Uniti per capire questa epoca"

Scritto da Elia Zupelli - Bresciaoggi
La conferenza stampa La conferenza stampa

Lectio magistralis fra Brescia, Bergamo e Cremona. Ospiti del calibro di Cacciari, Augé, Parsi e Rigotti Nodari: «Scandagliamo le urgenze del nostro tempo»

Uniti «per capire questa epoca». Uniti per stare meglio. «Insieme» contro quella tentazione sempre possibile e sempre presente del delirio di onnipotenza dell'uomo contemporaneo: «iperconnesso, solo, condannato a consumare e spesso timoroso di cadere nella classe degli esclusi». Vagabondo e sperduto nel mondo del web 3.0, «dove si condividono post su Facebook, mentre si fatica a trovare l'applicazione pratica e autentica quando ci si trova dinnanzi all'altro in carne ed ossa: il prossimo, lo xénos, il diverso». Effetti collaterali: incertezza, disorientamento, a volte rassegnazione. L'altra faccia del «condividere» in- teso come esercizio delle virtù e del saper ascoltare è invece l'antidoto ai vizi dei tempi moderni scelto dal festival «Filosofi lungo l'Oglio» per stimolare le riflessioni che dal 5 giugno al 18 luglio illumineranno a giorno le sere d'estate dando forma ad una tredicesima edizione che come al solito vedrà protagonisti alcuni tra i massimi esponenti del pensiero contemporaneo. «Una scelta ha motivato il direttore scientifico Francesca Nodari -, che intende prendere sul serio gli snodi nevralgici della nostra temperie culturale: il logorio del simbolico, la tendenza all'individualismo, la complessità del presente, l'incessante incremento delle disuguaglianze, l'imperversare della tecnica e dei mezzi di comunicazione, l'avanzata della robotica, l'avvento del transumanesimo, un senso diffuso di paura e di insicurezza...». Forti però di una certezza, ovvero che «questa manifestazione sostiene Nodari trovi il suo punto di forza nell'alimentare un bisogno di ordine superiore: la richiesta di strumenti interpretativi attraverso i quali scandagliare le urgenze del nostro tempo a partire da una resistenza culturale che tra attori e spettatori, tra relatori e pubblico diventa reciproca e, dunque, con-divisa». PRESENTATA ieri mattina in Broletto, la rassegna è organizzata dalla Fondazione Filosofi lungo l'Oglio, con i patrocini di Mibact, Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Consigliera Provinciale di Parità, l'adesione del Prefetto di Brescia e il supporto decisivo di tutti i Comuni coinvolti nel progetto (molte le new entry bresciane, ma previste tappe anche fra Cremona e Bergamo). Il simposio di pensieri e parole entrerà nel vivo il 5 giugno a Chiari, nel segno di Donatella Di Cesare; quindi il viaggio dei Filosofi s'insinuerà fra tra piazze, chiese e dimore signorili mettendo in fila ospiti del calibro di Enzo Bianchi, Massimo Cacciari, Silvia Vegetti Finzi, Marc Augé, Umberto Galimberti, Remo Bodei, Maria Rita Parsi e Francesca Rigotti, per citarne alcuni. Le lectio magistralis, tutte a ingresso libero, inizieranno alle 21.15. E non mancheranno eventi corollari in bilico tra performance artistiche, musica jazz e percorsi didattici.


INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo