Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 67

Tra le presenze fisse e, in un certo senso, irrinunciabili del Festival filosofia di Modena v’è quella di Sergio Givone. Ordinario di Estetica all’Università di Firenze, Givone sarà protagonista alla X edizione della kermesse con ben due appuntamenti: la lettura dei classici, nello specifico, I saggi di teodicea di Leibniz, che terrà sabato 18 settembre, ore 15, nella Biblioteca Loria di Carpi e la lectio magistralis Contingenza e colpa,in programma per domenica 19 settembre, a partire dalle 16.30, nel cortile d’onore del Palazzo Ducale di Sassuolo. Per l’occasione lo abbiamo incontrato.
Sabato, 18 Settembre 2010 18:36

Provvidenza: la speranza nell'incertezza

Scritto da
Imponderabilità, possibilità, chance, caso, sorte, occasione, speranza sono questi soltanto alcuni dei concetti che rinviano – di fatto – alla Fortuna, tema attorno al quale è incentrata la X edizione del Festivalfilosofia di Modena. Vox media e fitta di nuances anche nella simbologia che la richiama – dagli occhi bendati alla ruota che ne segna l'alternarsi favorevole o contrario e, ancora, all'albero della cuccagna – per arrivare agli oggetti: la cornucopia, il ferro di cavallo, il corno – e ai piatti: si pensi, soltanto, al riso simbolo dell'abbondanza (per gli altri se vedano i succulenti menù filosofici stilati dall’Accademico dei Lincei e filosofo Tullio Gregory, che ne tesse una fenomenologia capace di soddisfare ogni palato) – la fortuna è enigmatica nella sua stessa etimologia – dal latino fors, caso – quasi che richieda, misteriosamente, l'intervento dell'uomo per essere decifrata. Tra le lezioni che hanno aperto la X edizione, interessante è stata la relazione di Giovanni Filoramo, intitolata Provvidenza. Docente di Storia del Cristianesimo all'Università di Torino, Filoramo si è occupato dei fenomeni della religiosità contemporanea, affiancando ai suoi lavori di ricerca storico critica, un'articolata riflessione sulla storia delle religioni. Accanto ai numerosi saggi sull'argomento, Filoramo è noto al grande pubblico, in particolare a quello bresciano, per la sua duplice direzione della Rivista di Storia del Cristianesimo e della Collana di Scienze delle Religioni (Morcelliana).
Martedì, 14 Settembre 2010 03:49

Giocatevi la chance che vi è stata donata

Scritto da
Tra le lezioni magistrali più attese della X edizione del Festival Filosofia di Modena – quest’anno dedicata al tema della fortuna – spicca quella di Jean-Luc Nancy, intitolata: Chance, che si terrà domenica 19 settembre, a partire dalle 11.30, nel Piazzale Re Astolfo di Carpi. Jean-Luc Nancy – definito da Jacques Derrida «il più grande pensatore sul tatto di tutti i tempi» – è professore emerito di Filosofia presso l'Università Marc Bloch di Strasburgo. Tra le figure di maggior spicco nel panorama filosofico internazionale, ha riformulato temi cruciali della tradizione filosofica post-heideggeriana, Lo abbiamo raggiunto telefonicamente.
Tra le domande cruciali della filosofia, ci sono quelle sull’uomo: chi siamo? Il nostro essere si esaurisce nel corpo o va oltre la materia? Queste questioni non possono non riguardarci, perché ineriscono alla nostra esistenza: esse sono sempre attuali. Sul tema della natura umana si è concentrato Massimo Donà, docente di Filosofia teoretica presso l’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano.
Pagina 228 di 234

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER