Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 67

Venerdì, 18 Febbraio 2011 04:04

Il corpo, per la filosofia

Scritto da
Raccolta della quinta edizione del festival “Filosofi lungo l’Oglio”  - Brescia - “La Compagnia della Stampa Massetti Rodella Editore” ha raccolto, nelle duecentosessanta pagine del libro “Corpo”, la corporeità eclettica e poliedrica della quinta edizione del festival “Filosofi lungo l’Oglio” del quale ha pure realizzato l’accurata pubblicazione dei precedenti volumi “Vizi e virtù” e “Destino a cura”, rispettivamente riconducibili ad altre manifestazioni della medesima ed annuale iniziativa culturale.
Venerdì, 28 Gennaio 2011 02:31

Levinas e la violenza del volto

Scritto da
Ha ragione Graziano Ripanti allorché nella sua introduzione alla Violenza del volto (Morcelliana pp. 39,8 euro) – intervista fatta da Angelo Bianchi, il 4 aprile 1985, a Emmanuel Levinas e posta in appendice alla sua tesi di laurea – afferma che «l’intervista all’autore sembra oggi essere divenuta una specie di genere letterario, la cui vivacità riflette sinteticamente la vitalità del pensiero».
Mercoledì, 26 Gennaio 2011 20:00

Giornata della memoria: per non dimenticare...

Scritto da
Sopravvivere per non dare una vittoria postuma a Hitler. Sembra questo il senso che sottende la giornata della memoria, e che è la trascrizione concreta di quello che Fackenheim chiamò il 614° precetto. Ne parliamo con David Meghnagi, psichiatra, ebraista, conferenziere di fama internazionale.
Corpo mortale/corpo.immortale, corpo carne/corpo proprio, corpo sano/corpo malato, corpo gettato/corpo salvato, corpo umano/corpo macchina, corpo morto o quasi e corpo nella sua differenziazione di genere. Sono questi, soltanto, alcuni dei binomi sui quali si gioca la nostra comprensione su ciò che abitiamo e che costituisce, se così si può dire, la localizzazione della nostra soggettivita. Di quale corpo si tratta, allora? Siamo ancora figli del dualismo cartesiano res cogitans/res extensa, o forse occorre intendersi meglio sulle parole enigmatiche di Zarathustra: «Io sono tutto corpo e nulla fuori di questo»?
Pagina 221 di 231

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER