Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Mercoledì, 26 Gennaio 2011 20:00

Giornata della memoria: per non dimenticare...

Scritto da
Sopravvivere per non dare una vittoria postuma a Hitler. Sembra questo il senso che sottende la giornata della memoria, e che è la trascrizione concreta di quello che Fackenheim chiamò il 614° precetto. Ne parliamo con David Meghnagi, psichiatra, ebraista, conferenziere di fama internazionale.
Corpo mortale/corpo.immortale, corpo carne/corpo proprio, corpo sano/corpo malato, corpo gettato/corpo salvato, corpo umano/corpo macchina, corpo morto o quasi e corpo nella sua differenziazione di genere. Sono questi, soltanto, alcuni dei binomi sui quali si gioca la nostra comprensione su ciò che abitiamo e che costituisce, se così si può dire, la localizzazione della nostra soggettivita. Di quale corpo si tratta, allora? Siamo ancora figli del dualismo cartesiano res cogitans/res extensa, o forse occorre intendersi meglio sulle parole enigmatiche di Zarathustra: «Io sono tutto corpo e nulla fuori di questo»?
Venerdì, 31 Dicembre 2010 10:29

Il pensiero è sull’Oglio

Scritto da
Filosofia. Il volume sul Corpo si affianca a quelli su Destino e Vizi e Virtù Le lezioni del festival sono raccolte da Nodari
Natoli : «Il nostro essere incompleti diviene anche la nostra forza»Il corpo come apertura e silenzio, finitezza e relazione. È ruotato intorno a questi concetti la densa relazione del filosofo Salvatore Natoli, nei giorni scorsi al Castello di Padernello per la presentazione del terzo volume del ciclo «Filosofi lungo l'Oglio». Il bel volume edito dalla Compagnia della Stampa raccoglie gli interventi dei relatori all'omonimo Festival estivo diretto da Francesca Nodari, dedicato proprio al tema del corpo.
Pagina 220 di 229

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER