Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Andrea Tagliapietra

Scritto da Francesca Nodari

Allievo di Emanuele Severino, è ordinario di Storia della filosofia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dove insegna dove insegna Storia della filosofia moderna e contemporanea, Ermeneutica filosofica e Storia delle idee.

Andrea Tagliapietra è socio, sin dalla fondazione (2002), della Società Italiana di Storia della Filosofia (SISF), della Società Filosofica Italiana (SFI), membro della Consulta filosofica nazionale e membro del comitato scientifico delle riviste «Post-filosofie», «Rivista di pratica filosofica e di scienze umane» e di JEP – European Journal of Psychoanalysis. Humanities, Philosophy, Psychoterapies. È direttore, con Sebastiano Ghisu, della rivista internazionale di filosofia, «Giornale critico di storia delle idee».

Le ricerche di Andrea Tagliapietra toccano i seguenti filoni tematici: la nascita della filosofia (vocazione filosofica, sua origine storica, sua origine esistenziale); la filosofia come prassi e stile di vita; mito e pensiero; teatro e filosofia; le forme del linguaggio simbolico; la metafora in filosofia; il rapporto pensiero/immagine; la tradizione apocalittica ebraico-cristiana e la filoso­fia; la mistica e l’apofatismo; la filosofia della speranza; il sacro; i presocratici; Platone e la retorica antica; Gioacchino da Fiore e le moderne filosofie della storia; la filosofia dell'Illuminismo; la verità e la menzogna nel pensiero del XVIII secolo; Kant; Nietzsche; Heidegger; la filosofia dei mezzi di comunica­zione di massa (teatro, cinema, televi­sione); l'antropologia e la filosofia della bugia; la storia della sincerità; filosofia e narrazione; il significato dello stile in filosofia.

Ha curato, per Feltrinelli e Bruno Mondadori edizioni importanti: L'Apocalisse, raccolte di scritti sull’Illuminismo e sul tema della “Catastrofe”; opere di Platone, Gioacchino da Fiore, Kant, Benjamin Constant.Con La virtù crudele. Filosofia e storia della sincerità ha vinto, nel 2004, il Premio Viareggio per la saggistica. Collabora con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e con l’Istituto Italiano di Studi sul Rinascimento.

Tra le sue opere ricordiamo: La metafora dello specchio. Lineamenti per una storia simbolica, Feltrinelli, Milano 1991 (2ª ed. Torino, Bollati Boringhieri, 2008); Il velo di Alcesti. La filosofia e il teatro della morte, Feltrinelli, Milano 1997; Filosofia della bugia. Figure della menzogna nella storia del pensiero occidentale, Bruno Mondadori, Milano 2001; La virtù crudele. Filosofia e storia della sincerità, Einaudi, Torino 2003; La forza del pudore: per una filosofia dell'inconfessabile, Milano, Rizzoli, 2006;Il dono del filosofo: sul gesto originario della filosofia, Torino, Einaudi, 2009; Icone della fine. Immagini apocalittiche, filmografie, miti, il Mulino, Bologna 2010; I Comandamenti. Non desiderare la donna e la roba d’altri (con G. Ravasi), Il Mulino, Bologna 2010; Sincerità, Raffaello Cortina, Milano 2012.

Ultima modifica il Giovedì, 13 Settembre 2012 11:44

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER