Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Visualizza articoli per tag: Marco Ermentini

La 15esima edizione dei «Filosofi» riparte il 21 settembre da Lograto: coinvolti 23 comuni.
I Filosofi lungo l'Oglio entrano in campo per il quindicesimo anno consecutivo. Filosofia come industria, bresciani come figli dell'agorà, l'Oglio come pretesto per affermare una rinascita culturale, un luogo liquido di intelligenza e di analisi. Ideatrice, fondatrice, organizzatrice in un tipo unico di personalità, Francesca Nodari, lei stessa filosofa e la sua Atene nella bella cascina di famiglia, «Le Vittorie», nel cuore della pianura bresciana.

Pubblicato in Rassegna stampa

Valtrompia. Per il terzo anno consecutivo il festival «Filosofi lungo l'Oglio», ideato da Francesca Nodari e giunto alla 14a edizione, fa tappa in Valtrompia.

Pubblicato in Rassegna stampa

Affluenza record quella registrata durante le prime settimane di incontri del Festival itinerante Filosofi lungo l’Oglio, fondato e diretto dalla filosofa levinasiana Francesca Nodari, con presenze particolarmente significative anche nei nuovi comuni aderenti di Manerbio, Roncadelle, Trenzano e Caravaggio che hanno ospitato rispettivamente Enzo Bianchi, Stefano Zamagni, Duccio Demetrio e Emanuele Severino. Tanti gli appuntamenti che arricchiranno la quarta settimana della kermesse nomade, che si snoderà in Val Trompia e in Valle Sabbia quasi a creare un “festival nel festival” grazie al fortunato circuito promosso all'interno delle comunità territoriali coinvolte: quando la resilienza diventa sinonimo di cultura.

Pubblicato in Comunicati Stampa

Grande successo per la XIII edizione del festival Filosofi lungo l’Oglio diretto dalla filosofa Francesca Nodari e promosso dalla Fondazione Filosofi lungo L’Oglio. Circa 25.000 sono state le presenze complessive fra incontri ed eventi cornice nei ben 25 comuni coinvolti lungo il fiume Oglio nelle province di Brescia, Mantova e Cremona.

Pubblicato in Comunicati Stampa

Successo per la serata con Marco Ermentini a Sabbio Chiese per «Filosofi lungo l'Oglio»

SABBIO CHIESE. Francesca Nodari porta in cima alla Rocca di Sabbio i maratoneti del Festival dei Filosofi lungo l'Oglio. Porta in cima, l'architetto Marco Ermentini, relatore sul tema «Condividere il sogno dell'abitare». Lui è lo stratega su come ribaltare il concetto non compreso della timidezza, da acquiescenza a coraggio-responsabilità, cultore con Renzo Piano di un'architettura dal basso con autocritica costante per quel "metro cubismo" che ha imperversato per anni e ha fabbricato l'invenduto, la bruttezza, l'alienazione.

Pubblicato in Rassegna stampa

Sabbio Chiese modifica la geografia: questo lunedì 18 giugno Filosofi lungo l'Oglio fa tappa alla Rocca di Sabbio, con l'architetto Marco Ermentini.

Pubblicato in Rassegna stampa

AD ARRICCHIERE LA TERZA SETTIMANA “CONDIVISIONI ACROBATICHE” CIRCENSI “MAGICHE E SORPRENDENTI CONDIVISIONI” MUSICALI

Continua il festival nomade Filosofi lungo lOglio diretto dalla filosofa Francesca Nodari e promosso dalla Fondazione Filosofi lungo LOglio. cinque nuove tappe andranno ad arricchire il percorso lungo il fiume Oglio dal 18 al 23 luglio in provincia di Brescia.

Pubblicato in Comunicati Stampa

Sì ancora una volta, l’Architetto (l’iniziale maiuscola è un doveroso omaggio) Marco Ermentini, in quel di Rudiano, con l’argomento "Vietato non toccare: abitare timido", è stato, protagonista, tra i protagonisti, voce illuminante della seguitissima rassegna Filosofi Lungo L'Oglio, in quel di Rudiano nella splendida cornice dei giardini di Palazzo Fenaroli.

Pubblicato in Rassegna stampa

I giardini di palazzo Fenaroli a Rudiano messi lì a invitare a un passeggio di stampo filosofico, hanno accolto, l’altra sera, Marco Ermentini, architetto di quell’architettura propensa a toccare prima di distruggere, a ridiventare il segno di una cultura morbida della costruzione.

Pubblicato in Rassegna stampa

Marc Augé, etnologo e antropologo di fama mondiale, di casa al Festival dei Filosofi lungo l'Oglio, l’altra sera a Chiari dispone di una lezione che illumina su assenze e ritorni dei nostri sensi, sui pericoli di un abbandono del reale e la resa all'artificio, alla tecnologia senza volto e parola. Insiste, con una chiusura commovente, sulla necessità di un cambiamento come ripresa di sé, nella considerazione della diversità dell'altro; altrimenti il finale di ognuno di noi sarà serrato in una solitudine.

Pubblicato in Rassegna stampa
Pagina 1 di 2

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER