Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Visualizza articoli per tag: Marc Augé

Martedì, 21 Luglio 2015 11:06

Filosofi lungo l'Oglio Il vincitore è Marc Augé

Il professor Marc Augé, antropologo ed etnologo di fama mondiale, con il volume 'Les Nouvelles Peurs, Payot & Rivages 2013; Le nuove paure. Che cosa temiamo oggi?', è il vincitore della quarta edizione del -premio internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l'Oglio. Un libro per il presente.

Pubblicato in Rassegna stampa
Mercoledì, 08 Luglio 2015 13:49

Capire le nuove paure. Marc Augé premiato a Iseo

«Non sarà che, oggi, la paura della vita abbia rimpiazzato la paura della morte? Se diamo un'occhiata alle notizie quotidiane, caratterizzate dall'incremento di violenze di ogni sorta, ricaviamo proprio questa impressione».

Pubblicato in Rassegna stampa
Martedì, 07 Luglio 2015 09:08

Augè e le sue «nuove paure»

Pensatore di un'antropologia della «Surmodernità», indagatore delle relazioni tra spazio, tempo e identità, etnologo africanista, scopritore di quei «non-luoghi» che in nome della velocità di transizione, consumo e comunicazione oscurano ogni forma di alterità e si negano a qualsiasi legame di senso con il luogo in cui sono inseriti.

Pubblicato in Rassegna stampa

ISEO. Ne abbiamo contati di visi già visti, venerdì sera, all’auditorium San Fedele di Palazzolo durante la lezione del prof. Marc Augé. Hanno inteso accompagnare il pensatore francese nel giorno della riflessione a Palazzolo e della premiazione, nel tardo pomeriggio di ieri, nella sala Franciacorta dell’Hotel Iseolago.

Pubblicato in Rassegna stampa

ISEO . L’Oglio sfocia nella sala Franciacorta dell’Hotel Iseo Lago. La geografia del fiume, nella sera presto di ieri, viene scombussolata per mettere ai piedi del pensatore Marc Augé il quarto premio internazionale dei Filosofi lungo l’Oglio.

Pubblicato in Rassegna stampa

A Marc Augé, antropologo ed etnologo di fama mondiale, la quarta edizione del Premio internazionale di per il libro: Les N ouvelles Peurs, Payot & Rívages, Paris 2013; Le nuove paure. Che cosa temiamo oggi?.

Pubblicato in Rassegna stampa

PALAZZOLO. Per coscienza e convenienza, per salvarci di qua e di là, per stare e andarsene con la più sicura delle bisacce, dice il pensatore francese Marc Augé, grande etnologo e antropologo, sarà meglio «Nutrire l' umanità per salvare l'uomo». Una lezione, una estrema raccomandazione dettata, ieri sera, dall'abside di San Fedele a Palazzolo, accanto a Francesca Nodari, guida eccellente di questo decimo anno dei Filosofi lungo l'Oglio. Saluto gentile e ponderato, ormai storico, dell'assessore Gianmarco Cossandi, folla di sempre, ascolto rilassato per via di quel «Granello» di lezione stampato e curato da Nicoletta Rodella Massetti e dalla stessa Nodari.

Pubblicato in Rassegna stampa
Sabato, 04 Luglio 2015 10:49

Augé svela i segreti della contemporaneità

Ieri sera a Palazzolo ha tenuto una lectio magistralis dai titolo «Nutrire l'umanità per salvare l'umano». Domani, alle 18, nella Sala Franciacorta dell'Hotel Iseolago, in via Colombera a Iseo, sarà proclamato vincitore della quarta edizione del Premio internazionale di Un libro per il presente con íl volume «Les Nouvelles Peurs», (Payot & Rivages, Paris 2013 - Le nuove paure. Che cosa temiamo oggi?, Bollati Boringhieri, Torino 2013). Marc Augé antropologo ed etnologo di fama mondiale, si conferma protagonista di cesta ddía edizione dei rassegna diretta a Francesca Nodari che quest'anno, in concomitanza con Expo, concentra il centro nevralgico delle proprie riflessioni attorno al tema «Pane quotidiano per tutta l'umanità».

Pubblicato in Rassegna stampa
Sabato, 04 Luglio 2015 09:34

Il mondo è globale a metà

Nonostante le realtà del mondo-città in gran parte d'Europa siamo ancora prigionieri di una concezione cristallizzata, immobile, dell'utopia. Le grandi invenzioni dell'architettura urbana negli anni Sessanta partecipavano delle illusioni della Città radiosa, cioè del presunto desiderio di vivere tra pari, sul posto, senza doversi muovere.

Pubblicato in Rassegna stampa

Prosegue a ritmo serrato il peregrinaggio culturale dei Filosofi lungo l'Oglio: archiviato l'incontro dell'altra sera con Francesca Rigotti, il simposio di pensieri e parole diretto da Francesca Nodari -quest'anno al giro di boa della decima edizione; parola chiave: «Pane quotidiano per tutta l'umanità» - stasera fa scalo a Palazzolo sull'Oglio, dove per l'occasione protagonista d'eccezione sarà Marc Augé, antropologo ed etnologo di fama mondiale che terrà una lectio magistralis dal titolo «Nutrire l'umanità per salvare l'umano».

Pubblicato in Rassegna stampa
Pagina 4 di 7

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER