Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 67

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Visualizza articoli per tag: Amos Luzzatto

Grande successo per la XIII edizione del festival Filosofi lungo l’Oglio diretto dalla filosofa Francesca Nodari e promosso dalla Fondazione Filosofi lungo L’Oglio. Circa 25.000 sono state le presenze complessive fra incontri ed eventi cornice nei ben 25 comuni coinvolti lungo il fiume Oglio nelle province di Brescia, Mantova e Cremona.

Pubblicato in Comunicati Stampa
Martedì, 02 Ottobre 2012 01:16

Fare Memoria. Che cosa é stato? Tutti i video

L'Associazione culturale Filosofi lungo l'Oglio è lieta di informare i propri spettatori sensibili che sono disponibili sul nostro canale video le lezioni magistrali che si sono avvicendate nei mesi di gennaio e febbraio 2012 nell'ambito della Prima Edizione del Ciclo sulla Shoà: Fare Memoria. Che cosa é stato?

Pubblicato in Comunicati Stampa
Giovedì, 01 Marzo 2012 01:00

Luzzatto il ricordo e l'oblio

Il ciclo sulla Shoah "Fare memoria. Che cosa è stato?", promosso dall'Associazione Filosofi lungo l'Oglio, si conclude stasera, alle 20.45, a Orzinuovi (Chiesa S. Maria Assunta in piazza Vittorio Emanuele) con Amos Luzzatto, che parlerà sul tema "La vanità della memoria".

Pubblicato in Rassegna stampa

Ospite nella chiesa di Orzinuovi, il famoso biblista ha indicato la strada contro il negazionismo. Responsabilità della testimonianza per ricordare l'Olocausto

Pubblicato in Rassegna stampa
Mercoledì, 29 Febbraio 2012 01:00

Filosofi sull'Oglio il medico Luzzatto sulla "memoria"

ORZINUOVI - Grande attesa per la serata culturale dei Filosofi lungo l'Oglio di domani sera, alle 20.45, presso la Chiesa Santa Maria Assunta, con la partecipazione straordinaria di Amos Luzzatto.

Pubblicato in Rassegna stampa

Si avvia alla conclusione la I edizione di Fare memoria. Che cosa è stato?, la rassegna sulla Shoà, promossa e organizzata dall’Associazione culturale Filosofi lungo l’Oglio.

Pubblicato in Comunicati Stampa
Giovedì, 23 Febbraio 2012 03:01

Amos Luzzatto - vanità della memoria

Il testo qui presentato rivela da subito l’acume del suo Autore: tutto teso ad indagare il labile confine tra memoria e ricordo, ne tenta un accostamento a partire dalla radice trilittera ebraica ZKR per cercare di comprendere e far comprendere ciò che distingue l’allusione per così dire episodica da una concatenazione di fatti che sono chiamati a riempire le «stanze» della nostra memoria. Memoria che ordina, divide, conserva, elimina quanto ha immagazzinato quasi avesse le funzioni di una segreteria. Ma la memoria è anche legata al materiale sul quale sono state impresse informazioni ritenute dalla nostra mente.

Pubblicato in collana - FARE MEMORIA

Viste le persistenti condizioni di maltempo, si comunica che la lectio magistralis: La vanità della memoria di Amos Luzzatto, in programma per domani, giovedì 2 febbraio, alle ore 20.45, presso il centro culturale Aldo Moro, sito in via Palestro 17 a Orzinuovi (Bs) è sospesa. L’incontro si terrà giovedì primo marzo: stessa ora, stessa sede.

Pubblicato in Comunicati Stampa

Dopo la relazione magistrale e vibrante d’umanità di Rav Giuseppe Laras – una testimonianza per la quale gli siamo grati e che custodiremo come un dono – prosegue la rassegna sulla Shoà, promossa e organizzata dall’Associazione culturale Filosofi lungo l’Oglio.

Giovedì 2 febbraio – alle ore 20.45, presso il centro culturale Aldo Moro, sito in via Palestro 17, a Orzinuovi (Bs ) – toccherà ad Amos Luzzatto interrogarsi su che cosa è stato. Medico, scienziato, biblista, Luzzatto parlerà de La vanità della memoria. Modererà l’incontro l’inviato speciale del Giornale di Brescia, Tonino Zana.

«Si avverte – ha dichiarato il Direttore scientifico, Francesca Nodari – una palpabile attesa per la lectio magistralis di Amos Luzzatto. Definito da Giorgio Gomel: “l’ultimo uomo del Rinascimento” e da Paolo De Benedetti, “il Maimonide d’Italia”, Luzzatto, nipote del grande ebraista Dante Lattes, rappresenta un unicum nel panorama dell’ebraismo italiano e non solo, per il suo spaziare dalla scienza all’esegesi, dall’ermeneutica dei testi alla scrittura di romanzi, senza dimenticare quell’arte di narrare, anche di sé – si pensi solo a Conta e racconta – che lo rendono una figura poliedrica e completa. Lo studioso si soffermerà sul labile confine che intercorre tra memoria e ricordo, sulle loro analogie e differenze, sul rischio sempre possibile dell’oblio nonché sul ruolo principe che gioca la volontà nell’amministrare la memoria, ossia ciò che Agostino nelle Confessioni definiva mirabilmente “il ventre della mente”».

Chi è Amos Luzzatto

Amos Luzzatto, medico, scienziato e biblista, nipote di Dante Lattes, già presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e già direttore della «Rassegna mensile di Israele», è Presidente della Comunità ebraica di Venezia e autore di innumerevoli saggi sulla storia dell’ebraismo italiano, sull’identità e sull’ermeneutica ebraica. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo: Il libro di Giobbe, Feltrinelli, Milano 1991; Una lettura ebraica del Cantico dei Cantici, Giuntina, Firenze 1997; Leggere il Midrash. Le interpretazioni ebraiche della Bibbia, Morcelliana, Brescia 1999, Il posto degli ebrei, Einaudi, Torino 2003; Amos Luzzatto. Una vita tra ebraismo, scienza e politica, a cura di M. Giuliani, Morcelliana, Brescia 2003; La leggenda di Concobello Mursia, Milano 2006; A proposito di laicità. Dal punto di vista ebraico, a cura di F. Nodari Effatà Editrice, Cantalupa, Torino 2008; Conta e racconta. Memorie di un ebreo di sinistra, Mursia, Milano 2008; Ramchal. Pensiero ebraico e kabbalah tra Padova ed Eretz Israel, (con A. Viterbo, G. Laras), Esedra, Padova 2010; Hermann. Un ebreo tedesco nella Roma del dopoguerra, Marsilio, Venezia 2010; Chi era Qohelet? Postfazione di S. Natoli, Morcelliana, Brescia 2011.

Pubblicato in Comunicati Stampa

«In tre cose un essere umano si distingue dal suo simile: nella voce, nell’aspetto fisico, nella coscienza».
Talmud Babilonese, Sanhedrin 38

Dopo la lectio magistralis di Salvatore Natoli, che ha fatto registrare il tutto esaurito con la presenza di molti giovani e di un pubblico attento e appassionato – standing ovation finale in una notte stellata memorabile –, prosegue la V edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio, che si spinge nella sponda opposta del grande fiume.

Pubblicato in Rassegna stampa
Pagina 1 di 2

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER