Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Sabato, 29 Giugno 2013 13:09

GLI ALTRI: INFERNO O PARADISO?

Dopo l’affollatissima lezione magistrale di Massimo Cacciari su Il prossimo e il nemico, continua il serrato itinerario filo-rivierasco dell’ottava edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio.

Lunedì, 24 Giugno 2013 01:48

gruppo gatti

Domenica, 23 Giugno 2013 22:05

Giuseppe Girgenti

Giuseppe Girgenti (Palermo, 1967) insegna Storia della filosofia antica e medievale all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Allievo e collaboratore di Giovanni Reale, ha allargato gli studi sul pensiero greco classico al pensiero cristiano delle origini, giacché considera la Patristica greca – soprattutto quella sviluppatasi ad Alessandria d’Egitto – il luogo di elezione in cui la filosofia greca si è fusa con la religione biblica.

Di solito la civiltà greco-romana e la religione giudaico-cristiana vengono considerate «radici» culturali dell’Europa e dell’Occidente; contro questa immagine, preferisce parlare di «sorgenti», una metafora che suggerisce non fissità, ma fluidità; in questo senso, la confluenza di due diverse sorgenti in un unico fiume dà luogo a qualcosa di nuovo, che in parte mantiene e in parte modifica le caratteristiche originarie delle due diverse fonti.

Dall’ermeneutica di Hans-Georg Gadamer e dai contributi storico-filosofici di Werner Beierwaltes ha mutuato due strumenti interpretativi che ha applicato nei suoi studi: la storia degli effetti (Wirkungsgeschichte) e la fusione di orizzonti (Horizontverschmelzung); dalla prospettiva di Pierre Hadot ha invece ereditato l’idea della filosofia antica come esercizio spirituale.

Tra i suoi studi ricordiamo: Giustino Martire, il primo cristiano platonico Vita e Pensiero, Milano, 1995; Il pensiero forte di Porfirio. Mediazione tra henologia platonica e ontologia aristotelica, Vita e Pensiero, Milano, 1996; Introduzione a Porfirio, Laterza Roma-Bari, 1997; Platone tra oralità e scrittura. Una dialogo tra Hans-Georg Gadamer e la Scuola di Tubinga - Milano Bompiani, Milano 2001; Atene e Gerusalemme. Una fusione di orizzonti, il Prato, Padova, 2011; Il bue squartato e altri macelli. La dolce filosofia, con S. Giametta Mursia, Milano 2012; di prossima pubblicazione: Il giardino e il ginnasio. Esercizi spirituali e ascetica del piacere (Milano, 2013).

Si alza il sipario sull’ottava edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio. Noi e gli altri la parola chiave del 2013. Il Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano – si pregia altresì dei Patrocini del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Prefettura di Brescia, della Consigliera di Parità della Provincia di Brescia, dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia, delle Province di Brescia e Cremona, dei Parchi Oglio Nord e Sud nonché dei numerosi enti ospitanti. Passando da quindici a diciotto incontri, il Festival – in partnership con la Fondazione Movimento Bambino e sotto la direzione scientifica di Francesca Nodari – si snoderà in un entusiasmante itinerario filo-rivierasco tra piazze, chiese, corti, pievi, cascine avvalendosi della partecipazione dei maggiori pensatori contemporanei.

Sabato, 08 Giugno 2013 02:00

Vivere nell'era dello schermo

«Il mio io non va confrontato con il noi perché già lo contiene: il linguaggio è tutt’uno con la capacità di verbalizzare. Noi non saremmo quello che siamo, senza questo grande collettivo umano che ci guida sin dalla nascita». Si potrebbe condensare in questa battuta il filo rosso che ha attraversato la lectio magistralis dello scienziato e genetista Edoardo Boncinelli che ha aperto giovedì scorso, nella gremita Chiesa SS. Pietro e Paolo di Orzivecchi (Bs), l’ottava edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio.

Il prossimo appuntamento della Kermesse, fedele al proprio spirito itinerante, è in programma per lunedì 10 giugno, ore 21.15, nella suggestiva cornice del Relais Franciacorta, in via Manzoni 29 a Colombaro di Corte Franca (Bs). Interverrà il sociologo Vanni Codeluppi – docente di Sociologia dei consumi e Comunicazione pubblicitaria alla Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell’Economia all’Università di Modena e Reggio Emilia e a cui si deve, tra gli altri, il merito di aver introdotto il concetto di vetrinizzazione sociale – con una relazione dal titolo Vivere nell’era dello schermo.

Mercoledì, 12 Giugno 2013 02:00

NOI E GLI ALTRI NELLA SURMODERNITÀ

Dopo l’illuminante lezione di Vanni Codeluppi, attraversata dalla constatazione che siamo ormai entrati nella cosiddetta oralità terziaria: Internet e le nuove tecnologie favoriscono la nascita di una forma di sensorialità che viene sperimentata dal soggetto contemporaneo attraverso gli schermi che sono ovunque – negli uffici, nelle stazioni, nelle piazze, nei negozi – e sempre più a disposizione con i tablet e gli smartphone dandoci quasi l’illusione di avere il mondo a portata di click: una pervasività questa che ha, di fatto, mutato il nostro modo di comunicare e di interagire con gli altri, scatta il conto alla rovescia per la lectio magistralis di Marc Augé – etnologo e antropologo di fama mondiale – che interverrà venerdì 14 giugno, alle ore 21.15 nella splendida Chiesa S. Maria del Carmine, situata nella Contrada del Carmine a Brescia (si ringrazia Don Armando Nolli per la gentile concessione).

Dopo la partecipata lezione magistrale di Marc Augé incentrata sulle nozioni di Alterità e di Identità nell'era della Surmodernità e dopo la toccante cerimonia di proclamazione del vincitore delIa II edizione del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l'Oglio. Un libro per il presente assegnato a Christos Yannaras con il libro ʼίῆέ Ikaros, Atene 2004; (Ontologia della relazione, Città Aperta, Troina (En) 2010), prosegue l'itinerario filo-rivierasco del Festival Filosofi lungo l'Oglio.

Venerdì, 21 Giugno 2013 09:35

Alterità e trinità

Dopo la lezione magistrale di Duccio Demetrio tesa ad indagare la plurisignificatività della nozione di prossimo – mettendo al centro la parabola del Buon Samaritano e la beatitudine che trova la sua peculiarità nel fatto che ciò che viene promesso è già vissuto: la misericordia – cresce l’attesa per la lectio magistralis dal titolo: Alterità e trinità che Massimo Donà – ordinario di Filosofia teoretica nella Facoltà di Filosofia dell'Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano – terrà sabato 22 giugno, alle ore 21.15, nella suggestiva cornice dell’ex cimitero napoleonico, in via Pieve a Ostiano (Cr); [in caso di pioggia presso il Teatro Gonzaga, in via Castello].

Lunedì, 03 Giugno 2013 20:02

Happy hour presso Relais Franciacorta

In occasione della manifestazione “Filosofi lungo l’Oglio” che si svolgerà lunedì 10 giugno 2013 a Corte Franca, vi segnaliamo la possibilità per il pubblico di poter gustare un ricco aperitivo Happy hour presso il Relais Franciacorta, sede dell’incontro con il Prof. Vanni Codeluppi.
Il programma proposto è :
ore 19,30 - 21 : happy hour a buffet con vini Franciacorta € 15,00 a persona
ore 21, 15 : Conferenza del sociologo Vanni Codeluppi “ Vivere nell’età dello schermo” L’aperitivo verrà confermato al raggiungimento di almeno 20 persone.
Prenotazioni da effettuarsi entro 06.06.2013 direttamente presso : Hotel Relaisfranciacorta Via Manzoni, 29 25040 Colombaro di Cortefranca (BS)
Tel. 030 9884234 (Vanessa)

Fax 030 9884224
www.relaisfranciacorta.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunedì, 03 Giugno 2013 19:52

iseolago

Pagina 4 di 13

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo