Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Sabato, 05 Dicembre 2015 20:20

GRANELLI DI SAGGEZZA PER UN MONDO MIGLIORE

Scritto da ufficio stampa Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
Alla libreria dell’Università Cattolica di Brescia una riflessione sul senso del pane e sulla connessione tra cibo e sapienza del vivere.
Giovedì 10 dicembre alle 18.00 la presentazione dei libri di Enzo Bianchi, Cibo e sapienza del vivere e di Francesca Nodari, Quale pane?

Brescia, 5 dicembre 2015Il senso del pane e la connessione tra cibo e sapienza del vivere, la ritualità che è sottesa al mangiare insieme, a dividere il tozzo di pane, a sedersi ad uno stesso tavolo il cui fine è la condivisione. Sono questi i punti di partenza delle riflessioni raccolte nei libri Cibo e sapienza del vivere di Enzo Bianchi e Quale pane? di Francesca Nodari, entrambi pubblicati da Massetti Rodella, nella collana «Granelli», che verranno presentati giovedì 10 dicembre alle 18.00 alla Libreria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia - via Trieste 17/d.

Nell’anno dell’EXPO, nell’era della globalizzazione e ai tempi della dittatura imperante del fast food, i due volumi si interrogano sul significato profondo del cibo come nutrimento per la convivialità, termine che pare ormai desueto dato che i pasti, molto spesso, si riducono ad una consumazione rapida e automatica, molte volte solitaria, con porzioni monodose create ad hoc, magari pre-cotte scandite dal tempo sincronico della pausa pranzo.

Le pubblicazioni Cibo e sapienza del vivere del Priore di Bose Enzo Bianchi - intervenuto in Piazza Vittorio Emanuele a Orzinuovi il 7 giugno scorso nell'ambito della decima edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio che aveva per tema: Pane quotidiano per tutta l'umanità - e Quale pane? di Francesca Nodari - direttore scientifico della kermesse – si aggiungono ad altri due alti contributi pubblicati, nel corso della manifestazione: Nutrire l'umanità per salvare l'umano, Marc Augé e Pane nostro, J.L. Nancy, entrambi tradotti e curati dalla Nodari.

Con Cibo e sapienza del vivere e Quale Pane? la collana «Granelli» raggiunge, nel decennale, i 25 volumi. A questi si aggiungono i cinque tomi antologici denominati Vizi e virtù, Destino, Corpo, Felicità, Dignità, per un totale di trenta pubblicazioni edite da Massetti Rodella.

Alla presentazione, organizzata con il patrocinio del Comune di Brescia, interverranno: Emilio Del Bono, Sindaco del Comune di Brescia, Armando Savignano, ordinario di Filosofia Morale, Università di Trieste, Mario Rosini, fotografo, Francesca Nodari, direttore scientifico Festival Filosofi lungo l’Oglio, filosofa ed Eugenio Massetti, editore. L’incontro sarà moderato da Claudio Ghidoni, professore di Psicologia, Università degli Studi di Pavia.

CHI È ENZO BIANCHI

Enzo Bianchi è il fondatore e il Priore della Comunità monastica di Bose, che conta un’ottantina di membri tra fratelli e sorelle di cinque diverse nazionalità ed è presente, oltre che a Bose (Magnano, Biella), anche a Gerusalemme, Ostuni (Brindisi), Assisi, Cellole- San Gimignano (Siena) e Civitella San Paolo (Rimini). Enzo Bianchi ha fondato nel 1983 la prestigiosa casa editrice Qiqajon che pubblica testi di spiritualità biblica, patristica, liturgica e monastica. Nel 2000 l’Università degli Studi di Torino gli ha conferito la laurea honoris causa in Scienze politiche. Membro del Consiglio del Comitato cattolico per la collaborazione culturale con le Chiese ortodosse e orientali del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei 78 Cristiani, ha fatto parte della delegazione nominata e inviata da papa Giovanni Paolo II a Mosca nell’agosto 2004 per offrire in dono al patriarca Aleksij III l’icona della Madre di Dio di Kazan. Il Priore ha partecipato come “esperto” nominato da papa Benedetto xvi ai Sinodi dei vescovi su La Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa (ottobre 2008) e su La nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana (ottobre 2012). Nel 2014 Papa Francesco lo ha nominato Consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani. Enzo Bianchi è una delle voci più ascoltate e acute dell’esperienza ascetica nell’epoca contemporanea. Collabora regolarmente con «La Stampa» e «Avvenire». Esperto di mistica e di spiritualità, è autore di commenti a libri della Bibbia (Genesi, Cantico dei Cantici, Apocalisse).
Tra le sue innumerevoli pubblicazioni ricordiamo: Cristiani nella società, Rizzoli, Milano 2003; Nuove apocalissi, ivi, 2003; Regole monastiche d’Occidente, Einaudi, Torino 2003; Lessico della vita interiore. Le parole della spiritualità, Rizzoli, Milano 2004; Una vita differente, San Paolo, Cinisello Balsamo 2005; Vivere la Domenica, Rizzoli, Milano 2005; La differenza cristiana, Einaudi, Torino 2006; Quale fede?, a cura di G. Caramore, Morcelliana, Brescia 2006; Ero straniero e mi avete ospitato, Rizzoli, Milano 2006; Immagini del Dio vivente, a cura di G. Caramore, Morcelliana, Brescia 2008; Il Padre nostro, San Paolo, Cinisello Balsamo 2008; Dio, dove sei?, Rizzoli, Milano 2008; L’amore vince la morte, San Paolo, Cinisello Balsamo 2008; Il pane di ieri, Einaudi, Torino 2008; Perché pregare, come pregare, San Paolo, Cinisello Balsamo 2009; Per un’etica condivisa, Einaudi, Torino 2009; Ogni cosa alla sua stagione, ivi, 2010; Conoscere e combattere i peccati capitali, San Paolo, Cinisello Balsamo 2011; Insieme, Einaudi, Torino 2011; Perché avete paura?, Mondadori, Milano 2011; Ama il prossimo tuo (con M. Cacciari), il Mulino, Bologna 2011; Il mantello di Elia, Qiqajon, Bose 2012; La violenza e Dio, Vita e Pensiero, Milano 2013; Vanagloria e orgoglio, ivi, 2013; Tristezza, ivi, 2013; Lussuria, ivi, 2013; Ingordigia, ivi, 2013; Collera, ivi, 2013; Avarizia, ivi, Acedia, ivi, 2013; Fede e fiducia, Einaudi, Torino 2013; Le beatitudini, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Vivere è Cristo, ivi, 2014; Dono e Perdono, Einaudi, Torino 2014; Il Padre nostro. Compendio di tutto il Vangelo, San Paolo, Cinisello Balsamo 2014; Nella libertà e per amore, Qiqajon, Bose 2014; Raccontare l’amore. Parole di uomini e di donne, Rizzoli, Milano 2015. I suoi libri sono tradotti in molte lingue. Nel 2007 ha ricevuto il «Premio Grinzane Terra d’Otranto», nel 2009 il «Premio Cesare Pavese» e il «Premio Cesare Angelini» per il libro Il pane di ieri, nel 2013 il «Premio internazionale della pace», nel 2014 il «Premio Artusi». Dal 2014 è cittadino onorario della Valle d’Aosta e di Nizza Monferrato.

CHI È FRANCESCA NODARI

Francesca Nodari si è laureata in Filosofia all’Università degli studi di Parma e si è specializzata in Filosofia e linguaggi della modernità nell’Ateneo di Trento. Ha quindi conseguito, sotto la guida del prof. Bernhard Casper (Università di Friburgo), il dottorato di ricerca in Filosofia all’Università di Trieste. Nel novembre 2014 ha ottenuto l’abilitazione nazionale nel settore di Filosofia morale. È Direttore scientifico del Festival Filosofi lungo l’Oglio e del Festival Fare memoria (www.filosofilungologlio.it).
Ha pubblicato Il male radicale tra Kant e Levinas, Giuntina, Firenze 2008; Il pensiero incarnato in Emmanuel Levinas, Morcelliana, Brescia 2011; Piovani interprete di Pascal, Massetti Rodella, Roccafranca 2012; Storia di granelli 22 - Nodari Dolores. Lettera al padre che non ho mai avuto, Pagine, Roma 2013; Il bisogno dell’Altro e la fecondità del Maestro. Una questione morale, Giuntina, Firenze 2013; Quale pane?, Massetti Rodella, Roccafranca 2015. Ha curato i libri-intervista a S. Natoli: La mia filosofia. Forme del mondo e saggezza del vivere, ets, Pisa 2007; ad A. Luzzatto: A proposito di laicità. Dal punto di vista ebraico, Effatà, Cantalupa 2008 e a S. Givone: Il bene di vivere, Morcelliana, Brescia 2011. Ha inoltre curato e scritto la postfazione del volume S. Avakian, Bambini al rogo, Salani, Milano 2010. Ha curato con P. Manganaro il volume Ripartire da Edith Stein. La scoperta di alcuni manoscritti inediti, Morcelliana, Brescia 2014. Sua è l’introduzione e la cura di B. Casper, Evento della pittura ed esistenza umana vissuta. Su due opere di Vincenzo Civerchio a Travagliato, tr. it. di L. Bonvicini, Morcelliana, Brescia 2014. Collabora con riviste «Humanitas», «Studium» e «Nuova Secondaria», nonché con numerose testate giornalistiche. È tra le vincitrici del Premio «Donne Leader 2012» conferitole dall’Associazione internazionale EWMD, Delegazione di Brescia. È membro del Comitato scientifico dell’Amicizia ebraico-cristiana «Carlo Maria Martini» di Milano. È tra le assegnatarie del Premio Donne che ce l’hanno fatta edizione 2015. Per Massetti Rodella, dirige le collane «Filosofi lungo l’Oglio», «Granelli» e «Fare Memoria».

Ufficio stampa
Anna Colosio

T: +39.347.00.67.284 M: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER