Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Venerdì, 05 Giugno 2015 19:57

Cibo e sapienza del vivere secondo Enzo Bianchi

Scritto da ufficio stampa Filosofi lungo l'Oglio
«Con il sudore del tuo volto mangerai il pane» (Gen 3,19)

V’è grande attesa per l’intervento di Enzo Bianchi, Fondatore e Priore della Comunità Monastica di Bose – a Orzinuovi (Bs), nell’ambito della decima edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio.
Domenica 7 giugno, alle ore 21.15, nella splendida cornice di Piazza Vittorio Emanuele, cuore della cittadina orceana (in caso di pioggia nella vicina Parrocchia S. Maria Assunta), Enzo Bianchi – una delle voci più autorevoli dell’esperienza ascetica nell’epoca contemporanea– terrà una lectio magistralis dal titolo: Cibo e sapienza del vivere. «Siamo estremamente onorati – ha dichiarato il direttore scientifico, Francesca Nodari – di ospitare, per la prima volta nella nostra Kermesse, una figura così eminente del nostro tempo. E tra le innumerevoli opere di spiritualità e di mistica scritte dal Priore, al quale va un senso di profonda gratitudine per l’impegno profuso nel tentare di rischiarare le nostre esistenze e di riorientare il nostro qui e ora con l’acume delle Sue riflessioni e delle Sue analisi, la nostra memoria non può che tornare ad un testo che, non a caso, si intitola Il pane di ieri (Einaudi, Torino 2008). In questo volume, il Priore racconta storie e rievoca volti. Narra di aneddoti curiosi, di comandamenti nati dalla saggezza popolare trasmessi di padre in figlio. Offre istantanee del suo amato Monferrato, rievoca il suono delle campane e il canto del gallo nel silenzio della campagna. Racconta i giorni della vendemmia, il rito di un piatto tipico della tradizione contadina: la bagna càuda, l’angoscia di fronte alla domanda: “che tempo fa?” e le orazioni per ottenere la pioggia o per fermare la grandine. Un libro che tradisce un grande amore per la terra ove gli insegnamenti della fede, dell’ospitalità, della condivisione sono accompagnati da splendide meditazioni sulle stagioni della vita, sulla gioia e sulla ricchezza della diversità».

CHI È ENZO BIANCHI

Enzo Bianchi è il Fondatore e Priore della Comunità Monastica di Bose. È a tutt’oggi Priore della comunità la quale conta un’ottantina di membri tra fratelli e sorelle di cinque diverse nazionalità ed è presente, oltre che a Bose, anche a Gerusalemme (Israele), Ostuni (BR), Assisi (PG), Cellole-San Gimignano (SI) e Civitella San Paolo (RM). Nel 1983 ha fondato la casa editrice Edizioni Qiqajon che pubblica testi di spiritualità biblica, patristica, liturgica e monastica. Nel 2000 l’Università degli Studi di Torino gli ha conferito la laurea honoris causa in “Scienze Politiche”. Membro del Consiglio del Comitato cattolico per la collaborazione culturale con le Chiese ortodosse e orientali del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, ha fatto parte della delegazione nominata e inviata da papa Giovanni Paolo II a Mosca nell’agosto 2004 per offrire in dono al patriarca Aleksij II l’icona della Madre di Dio di Kazan. Ha partecipato come “esperto” nominato da papa Benedetto XVI ai Sinodi dei vescovi sulla Parola di Dio (ottobre 2008) e sulla Nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana (ottobre 2012). Nel 2014 Papa Francesco lo ha nominato Consultore del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani. Enzo Bianchi è una delle voci più ascoltate dell’esperienza ascetica nell’epoca contemporanea. Collabora regolarmente con «La stampa» e «Avvenire». Esperto di mistica e di spiritualità, è autore di commenti a libri della Bibbia (Genesi, Cantico dei Cantici, Apocalisse). Tra le sue innumerevoli pubblicazioni ricordiamo: Cristiani nella società, Rizzoli, Milano 2003; Nuove apocalissi, Rizzoli, Milano 2003; Regole monastiche d’Occidente, Einaudi, Torino 2003; Lessico della vita interiore. Le parole della spiritualità (Milano 2004); Una vita differente, San Paolo, Cinisello Balsamo 2005; Vivere la Domenica, Rizzoli, Milano 2005; La differenza cristiana, Einaudi, Torino 2006; Quale fede? (a cura di G. Caramore), Morcelliana, Brescia 2006; Ero straniero e mi avete ospitato, Rizzoli, Milano 2006; Immagini del Dio vivente (a cura di G. Caramore), Morcelliana, Brescia 2008; Il Padre nostro, San Paolo, Cinisello Balsamo 2008; Dio, dove sei?, Rizzoli, Milano 2008; L’amore vince la morte, Cinisello Balsamo 2008; Il pane di ieri, Einaudi, Torino 2008; Perché pregare, come pregare, San Paolo, Milano 2009; Per un’etica condivisa, Einaudi, Torino 2009; Ogni cosa alla sua stagione, Einaudi, Torino 2010;Conoscere e combattere i peccati capitali, San Paolo Edizioni, Cinisello Balsamo 2011; Insieme, Einaudi, Torino 2011; Perché avete paura?, Mondadori, Milano 2011; Ama il prossimo tuo (con M. Cacciari), Il Mulino, Bologna 2011; Il mantello di Elia, Qiqajon, Comunità di Bose, Magnano 2012; La violenza e Dio, Vita e Pensiero, Milano 2013; Vanagloria e orgoglio, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Tristezza, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Lussuria, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Ingordigia, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Collera, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Avarizia, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Accidia, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Fede e fiducia, Einaudi, Torino 2013; Le beatitudini, San Paolo, Cinisello Balsamo 2013; Vivere è Cristo, San Paolo, Cinisello Balsamo 2014; Dono e Perdono, Einaudi, Torino 2014; Nella libertà e per amore, Qiqajon, Comunità di Bose, Magnano 2014. I suoi libri sono tradotti in molte lingue. Nel 2007 ha ricevuto il Premio Grinzane Terra d’Otranto, nel 2009 il Premio Cesare Pavese e il Premio Cesare Angelini per il libro Il pane di ieri, nel 2013 il Premio internazionale della pace, nel 2014 il Premio Artusi. Dal 2014 è cittadino onorario della Val d’Aosta e di Nizza Monferrato.

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER