Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Venerdì, 13 Giugno 2014 23:23

Società e fiducia

Scritto da ufficio stampa Filosofi lungo l'Oglio

ULTIM' ORA: si informa che a causa delle avverse condizioni metereologiche, la lectio magistralis della prof. Chiara Saraceno dal titolo: La fiducia, tanto preziosa quanto fragile, si terrà alle ore 21.15 presso il Salone Marchettiano, in via Ospedale Vecchio 6, a Chiari (Bs), anzichè nel cortile della Fondazione Morcelli-Repossi.

«[…] la fiducia e un bene sociale da proteggere quanto l’aria che respiriamo o l’acqua che beviamo: se è danneggiata, la comunità nel suo insieme ne soffre e se viene distrutta le società vacillano e crollano».

S. Bok, Mentire. Una scelta morale nella vita pubblica e privata

In una situazione di grave crisi economica quale quella che il nostro Paese sta attraversando le famiglie che hanno fatto tradizionalmente da ammortizzatore sociale, ora non ce la fanno più. Anzi la povertà e deprivazione sono in forte aumento. In un mercato del lavoro dove la disoccupazione giovanile tocca percentuali drammatiche e il posto di lavoro è diventato insicuro anche per gli uomini, il reddito prodotto dalle donne è spesso ciò che fa la differenza. Ma le donne, per poter mantenere il proprio impiego, hanno bisogno non solo che gli uomini facciano la loro parte nel lavoro familiare, ma di servizi (che a loro volta creano domanda di lavoro). Servono nuovi patti tra i sessi e le generazioni, per richiamare il volume di Chiara Saraceno, in una società dove le norme e le aspettative rispetto ai ruoli di genere e generazionali sono profondamente cambiati nell’arco dell’ultimo secolo dando vita a nuove forme di famiglie. In una simile società come si è modificata la percezione della fiducia in se stessi, negli altri, tra i sessi, tra le generazioni, e più in generale in un futuro che pare sempre più incerto e a tratti insidioso? Sono questi soltanto alcuni degli interrogativi ai quali tenterà di rispondere Chiara Saraceno – tra le maggior esponenti della sociologia italiana, honorary fellow al Collegio Carlo Alberto di Torino – che è attesa lunedì 16 giugno, a partire dalle ore 21.15, nel cortile della Fondazione Morcelli Repossi, in via Bernardino Varisco 9 a Chiari (Bs). [In caso di pioggia nel Salone Marchettiano, sito in via Ospedale Vecchio, 6]. Chiara Saraceno terrà una lectio magistralis dal titolo: La fiducia, tanto preziosa quanto fragile.

CHI È CHIARA SARACENO

Laureata in Filosofia, Chiara Saraceno ha insegnato Sociologia della Famiglia presso la facoltà di scienze politiche all'università di Torino. Dall'ottobre 2006 a giugno 2011 è stata professore di ricerca presso il Wissenschaftszentrum für Sozialforschung di Berlino. Attualmente è honorary fellow al Collegio Carlo Alberto di Torino. Chiara Saraceno è una delle sociologhe italiane di maggior fama. Si è occupata di mutamenti familiari e politiche della famiglia, della condizione femminile con particolare attenzione per la questione dei tempi di lavoro, di sistemi di welfare e politiche di contrasto alla povertà. Ha ricoperto numerosi incarichi accademici, anche a livello internazionale, e istituzionali in Italia. Ha partecipato a due commissioni governative sugli studi sulla povertà, la prima, presieduta da Ermanno Gorrieri, voluta dall'allora presidente del consiglio Bettino Craxi, successivamente , dal 1996 al 2001, a quella istituita dall'allora ministro della solidarietà sociale Livia Turco. Tra il 1999 e il 2001 ne è anche stata la presidente. Chiara Saraceno collabora con numerose riviste nazionali e internazionali, con siti quali lavoce.info, neodemos.it, sbilanciamoci.info, ingenere.it. È editorialista del quotidiano «la Repubblica». Nel 2005 è stata nominata Grand'ufficiale della Repubblica Italiana dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. Nel 2011 è stata nominata corresponding fellow della British Academy.
Tra i suoi numerosi libri: Le politiche contro la povertà in Italia (con N. Negri), il Mulino, Bologna 1996; Separarsi in Italia (con M. Barbagli), il Mulino, Bologna 1998; Mutamenti della famiglia e politiche sociali in Italia, il Mulino, Bologna 2003; Povertà e benessere. Una geografia delle disuguaglianze in Italia (con A. Brandolini), Ricerche e studi dell' Istituto Cattaneo, il Mulino 2007 Dimensioni della disuguaglianza in Italia: povertà, salute, abitazione (con A. Brandolini e A.Schizzerotto) il Mulino, Bologna 2009; Onora il padre e la madre (con G. Laras) il Mulino, Bologna 2010; I nuovi poveri. Politiche per le disuguaglianze (con P. Dovis), Dati Editore, Torino 2011; Conciliare famiglia e lavoro. Vecchi e nuovi patti tra sessi e generazioni (con M. Naldini), il Mulino, Bologna 2011; Cittadini a metà. Come hanno rubato i diritti degli italiani, Rizzoli, Milano 2012;Coppie e famiglie. Non è questione di natura, Feltrinelli, Milano 2012; Stranieri e disuguali (con N. Sartor e G. Sciortino) il Mulino, Bologna 2013; Sociologia della famiglia (con M. Naldini), il Mulino, terza ed. aggiornata, Bologna 2013; Il welfare. Modelli e dilemmi della cittadinanza sociale, il Mulino, Bologna 2013; Eredità, Rosenberg & Sellier, Torino 2013.

Altro in questa categoria: « Prestare fede I paradossi della fiducia »

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo