Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Martedì, 24 Agosto 2021 19:27

La Fondazione Filosofi lungo l’Oglio piange, con grande sgomento e dolore, la dipartita di Jean-Luc Nancy

Scritto da Ufficio Stampa
Jean-Luc Nancy Jean-Luc Nancy

La Fondazione Filosofi lungo l’Oglio piange, con grande sgomento e dolore, la dipartita di Jean-Luc Nancy, un gigante della scuola francese e della filosofia mondiale, un Maestro sui cui testi si sono formate generazioni di studenti. La presidente della Fondazione e direttore scientifico del Festival, Prof.ssa Francesca Nodari – visibilmente commossa –, di concerto al cda e all’intero comitato scientifico della manifestazione vogliono ricordarne l’acuta intelligenza, l’incessante impegno nella ricerca e nello studio, l’infaticabile opera di divulgazione di un così alto pensiero considerando un vero e proprio privilegio la Sua partecipazione alle passate edizioni del Festival. E ancora ne apprezzano l’immancabile ironia, lo sguardo attento e penetrante, la mitezza, il garbo, l’umanità profonda.

Vogliamo ricordare, sottolinea Nodari, Jean-Luc Nancy con queste Sue parole: «La vita nel suo dinamismo stesso ha fame di questa vita vivente e vissuta, è affamata del fatto di sentirsi viva e di sapersi anche ‘mia’. Ma questa ‘miità’ non significa che essa appartiene ad un ‘io’ (moi) che sarebbe distinto da essa come un proprietario lo è dai suoi beni. Io sono la mia vita: sono questo sentimento di sé e questo sapere di sé, io sono questa fame di sé».

Jean-Luc Nancy, già docente di Filosofia presso le Università di Strasburgo, San Diego e Berkeley, dal 2002 era professore emerito di Filosofia presso l'Università Marc Bloch di Strasburgo. Tra le figure di maggior spicco nel panorama filosofico internazionale, definito da Jacques Derrida «il più grande pensatore sul tatto di tutti i tempi», ha riformulato temi cruciali della tradizione filosofica post-heideggeriana. In una riflessione vertente in particolare sullo statuto della corporeità e delle sue rappresentazioni, ne ha mostrato anche la dimensione intersoggettiva e comunitaria. Tra le sue opere tradotte in italiano ricordiamo: La comunità impersonale, Cronocopio, Napoli 1992; Il mito nazi, il melangolo, Genova 1992; Corpus, Cronocopio, Napoli 1995; L’essere abbandonato, Quodlibet; Macerata 1995; L’etica originaria di Heidegger, Cronopio, Napoli 1996; Il senso del mondo, a cura di F. Ferrari, Lanfranchi, Milano 1997; Hegel. L’inquietudine del negativo, Cronopio, Napoli 1998; L’oblio della filosofia, a cura di F. Ferrari, Lanfranchi, Milano 1999; L'intruso, Cronocopio, Napoli 2000; L’esperienza della libertà, Einaudi, Torino 2000; Essere singolare plurale, Einaudi, Torino 2001; Il ritratto e il suo sguardo, Cortina Raffaello, Milano 2002; Visitazione (della pittura cristiana), a cura di A. Cariolato e F. Ferrari, Abscondita, Milano 2002; Un pensiero finito, Marcos y Marcos, Milano 2002; La città lontana, a cura di P. Di Vittorio, Ombre corte, Verona 2002; Il c’è del rapporto sessuale, a cura di A. Fanfoni, SE, Milano 2002; La comunità inoperosa, Cronocopio, Napoli 2003; La pelle delle immagini (con F. Ferrari, Bollati Boringhieri, Torino 2003; La creazione del mondo o la mondializzazione, Einaudi, Torino 200; All’ascolto, Raffaello Cortina Editore, Milano 2004; Noli me tangere. Saggio sul levarsi del corpo, Bollati Boringhieri, Torino 2005; L’imperativo categorico, tr. di Fulvio F. Palese, Besa, Nardò 2005; Sull’agire, Cronocopio, Napoli 2005; Il ventriloquio. Sofista e filosofo, Besa, Nardò 2006; Le muse, Diabasis, Parma 2006; Del libro e della libreria. Commercio delle idee, Cortina Raffaello, Milano 2006; La nascita dei seni, Cortina Raffaello, Milano 2007; Il giusto e l’ingiusto, Feltrinelli, Milano 2007; Decostruzione del cristianesimo. Vol: 1: La dischiusura, Cronopio, Napoli 2007; Narrazioni del fervore. Il desiderio, il sapere, il fuoco, Moretti & Vitali, Bergamo 2007; Ego sum, Bompiani, Milano 2008; Sull'amore, Bollati Boringhieri, Torino 2009; Indizi sul corpo, Ananke, Torino 2009; Verità della democrazia, Cronopio, Napoli 2009; M’ama non m’ama, Utet, Torino 2009; Cascare dal sonno, Raffaello Cortina, Milano 2009; Sull’amore, Bollati Boringhieri, Torino 2009; Corpo teatro, Aracne 2010; Decostruzione del cristianesimo. Vol. 2: L’adorazione, Cronopio, Napoli 2012; DHEL. La nascita della felicità, tr. di F. Nodari, Masetti Rodella, Roccafranca 2012; Politica e «essere-con», a cura di F. De Petra, Mimesis, Milano 2013; Prendere la parola, Moretti & Vitali, Bergamo 2013; L’altro ritratto, a cura di D. Calabrò, D. e M. Villani, Castelvecchi Roma 2014; Il corpo dell’arte, a cura di D. Calabrò e D. Giugliano, Mimesis, Milano 2014; Ebbrezza (con T. Tuppini), Mimesis, Milano 2014; Dov’è successo?, youcanprint 2014; Pane nostro, tr.it. e cura di F.Nodari, Massetti Rodella, Roccafranca 2015; Del sesso, a cura di Francesca R. Recchia Luciani, Cronopio, Napoli 2016; Banalità di Heidegger, trad. A. Moscati, Cronopio, Napoli 2016; La comunità sconfessata, a cura di F. De Petra, Mimesis, Milano, 2016; Il disegno del piacere, a cura di M. Villani, Mimesis, Milano 2017; Cosa resta della gratuità?, tr. it. e cura di F. Nodari, Mimesis, Milano - Udine 2018; Sessistenza, a cura di F. R. Recchia Luciani, Il Nuovo Melangolo, Genova 2019; Escluso l'ebreo in noi, a cura di G. Tusa, Mimesis, Milano 2019.



Video

JEAN LUC NANCY - Pane Nostro

PARTNER

Con il Patrocinio di



INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo