Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Venerdì, 08 Novembre 2019 12:08

La Fondazione Filosofi lungo l’Oglio piange, con grande commozione e sgomento, la scomparsa di Remo Bodei

Scritto da Ufficio Stampa
Remo Bodei Remo Bodei

La Fondazione Filosofi lungo l’Oglio piange, con grande commozione e sgomento, la scomparsa di Remo Bodei, un gigante della filosofia italiana e mondiale. Già ordinario di Storia della filo­sofia alla Scuola Normale Superiore e all’Università degli Studi di Pisa, è stato a lungo professore di Filosofia presso la University of California (Los Angeles).

Tra i mas­simi esperti delle filosofie dell’idealismo classico tedesco e dell’età romantica, si è occupato di que­stioni estetiche, di pensiero utopico e di forme della temporalità nel mondo moderno. In una serie di lavori ha, inoltre, indagato il costi­tuirsi delle filosofie e delle esperienze della sogget­tività tra mondo moderno e contemporaneo, pervenendo a una riflessione critica sulle forme dell’iden­tità individuale e collettiva. I suoi studi si sono altresì concentrati intorno al discorso delle passioni, della storia e delle forme della memoria.

Nel 1992 ha vinto il Premio Nazionale Letterario Pisa Sezione Saggistica. Nel 2001 gli è stata confe­rita la prestigiosa benemerenza di Grand’Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. I suoi libri, che hanno ottenuto un ampio suc­cesso di pubblico e sono divenuti dei classici, sono tradotti in molte lingue. Della sua sterminata bibliografia ricordiamo: Scomposizioni. Forme dell’individuo moderno, Einaudi 1987, poi il Mulino 2016. Ordo amoris. Conflitti terreni e felicità celeste,il Mulino 1991; Geometria delle passioni. Paura, speranza e felicità: filosofia e uso politico, Feltrinelli 1991; Il noi diviso.Ethos e idee dell'Italia repubblicana,Einaudi 1998; Le logiche del delirio. Ragione, affetti, follia, Laterza 2000; Destini personali. L'età della colonizzazione delle coscienze,Feltrinelli 2002; Una scintilla di fuoco. Invito alla filosofia,Zanichelli 2005; Piramidi di tempo. Storie e teorie del «déjà vu», il Mulino 2006; Paesaggi sublimi. Gli uomini davanti alla natura selvaggia, Bompiani 2008; La vita delle cose,Laterza 2009; Ira. La passione furente Il Mulino, 2011; Immaginare altre vite. Realtà, progetti, desideri, Feltrinelli 2013; Generazioni. Età della vita, età delle cose, Laterza, 2014; La civetta e la talpa. Sistema ed epoca in Hegel,il Mulino 2014; La filosofia nel Novecento (e oltre), Feltrinelli 2015; Limite, il Mulino 2016; Le virtù cardinali (con G. Giorello e M. Marzano), Laterza 2017; Le forme del bello (Edizione ampliata), il Mulino 2017. Fresco di stampa è il suo ultimo capolavoro: Dominio e sottomissione. Schiavi, animali, macchine, Intelligenza Artificiale, il Mulino 2019.

Ospite fisso e amico del Festival Filosofi lungo l’Oglio, rinnoviamo in queste ore segnate dal dolore e dallo stupore per chi non c’è più, i sensi della nostra più profonda gratitudine per gli indimenticabili insegnamenti, i preziosi consigli, le illuminanti intuizioni, la calda umanità della Sua presenza ed esprimiamo il nostro cordoglio a tutti i Suoi cari.

Desideriamo ricordare il Professore con il video della Sua ultima lezione al Festival: Giustizia distributiva, tenutasi il 12 luglio 2018 a Desenzano. Addio Prof. Bodei, ci mancherà.



PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER