Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti
Lunedì, 03 Giugno 2019 04:32

Al via dal 4 giugno la XIV edizione del Festival itinerante Filosofi lungo l'Oglio. Ad aprire il festival Michela Marzano il 4 Giugno.

Scritto da Ufficio Stampa

AL VIA DAL 4 GIUGNO LA XIV EDIZIONE DEL FESTIVAL ITINERANTE “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” CHE COINVOLGERA’ LE PROVINCE DI BRESCIA BERGAMO E CREMONA. AD APRIRE IL FESTIVAL MICHELA MARZANO IL 4 GIUGNO - CON LEI FRANCESCA NODARI, ENZO BIANCHI E SILVIA VEGETTI FINZI IL 5 - 6 E 7 GIUGNO.
Responsabilità, società dell’incertezza, pregiudizi, passaggi generazionali, creatività, utopia dell’educazione solo alcuni dei temi trattati legati fortemente al nostro presente.

Al via dal 4 giugno la XIV edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio, fondato e diretto dalla filosofa levinasiana Francesca Nodari, che si svolgerà, come di consueto in Lombardia,lungo il Fiume Oglio. Coinvolte le Province di Brescia Cremona e Bergamo per la kermesse itinerante che durerà fino al 21 luglio 2019.

Quest’anno il tema intorno a cui ruoterà l’intera edizione sarà quello del “Generare”. Un concetto che apre a una ricca serie di significati dai quali potranno nascere e fiorire molteplici approfondimenti, tra cui le implicazioni etiche che attengono la sfera dell’agire. A declinare il concetto di “Generare27 tra i maggiori pensatori e studiosi contemporanei, italiani e stranieri, che si confronteranno in un lungo e proficuo ciclo di incontri serali, aperti al pubblico, e che negli anni hanno sempre registrato un’affluenza crescente di spettatori.

Ad aprire il festival il 4 giugno alle 21.15 la scrittrice e filosofa Michela Marzano che parlerà di “Generare amore” all’Auditorium San Fedele di Palazzolo sull’Oglio in provincia di Brescia.

Si proseguirà in provincia di Bergamo mercoledì 5 giugno alle 21.15 con il direttore scientifico del Festival Francesca Nodari e il suo “Generare umanità. Per una responsabilità incarnata” al CineTeatro Astra di Calcio. Introdurrà e modererà l’incontro Giulio Brotti, docente e giornalista dell’Eco di Bergamo.

Giovedì 6 giugno alle 21.15 sarà il turno di Enzo Bianchi Fondatore della Comunità Monastica di Bose con “Di generazione in generazione” alla Chiesa parrocchiale di S. Lorenzo Martire a Manerbio in provincia di Brescia.

Venerdì 7 giugno alle 21.15 chiuderà la prima settimana di Festival la psicoterapeutaSilvia Vegetti Finzi illustrando “Generare con la mente, generare col cuore: il bambino del giorno e della notte” nel cortile del Palazzo Municipale a Cologne in provincia di Brescia.

“Crediamo – dice Francesca Nodari - che mai come in questa temperie storica sia necessario offrire una proposta culturale capace di fornire un nutrimento di ordine superiore. Questa è la missione del nostro Festival che si fa fecondo di riflessioni, di piste d’indagine e, in linea di continuità con le precedenti edizioni, il Festival quest’anno pone al centro un tema strettamente connesso all’esistenza di ciascuno. Riflettere sulla “generatività” vuol dire avvertire l’urgenza e la responsabilità di discutere di temi quali etica, bioetica, solitudine, pregiudizio, dignità dell’altro, che riguardano ciascuno di noi, diventati dei consumatori anche nelle relazioni interpersonali. “Tendiamo a strumentalizzare gli altri e anestetizzare le relazioni” – spiega Francesca Nodari – “viviamo in un mondo in cui vige la regola del Homo Homini Lupus”.

A declinare il concetto di “Generare27 tra i maggiori pensatori e studiosi contemporanei, italiani e stranieri, che si confronteranno in un lungo e proficuo ciclo di incontri serali, aperti al pubblico, e che negli anni hanno sempre registrato un’affluenza crescente di spettatori.

Tra i tanti ospiti attesi per questa XIV edizionedelFestivalancheil grande filosofo Emanuele Severino, il grande talmudista Haim Baharier, l’antropologo di fama mondiale Marc Augé, ilgrande pensatore Umberto Galimberti, Ilvo Diamanti tra i più apprezzati sociologi e politologi contemporanei, il filosofo “dello stare al mondo” Salvatore Natoli, il noto virologo  Roberto Burioni, l’arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente dell’Accademia Pontificia della Vita econsigliere spirituale della Comunità di Sant'Egidio, la filosofa e saggista Francesca Rigotti e la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi.

Il Festival Filosofi lungo l’Oglio che è stato insignitodi EFFE Label 2019/2020 dell’EFFE - Europe for Festivals, Festivals for Europe Label per il terzo biennio consecutivo è promosso dalla Fondazione Filosofi lungo l’Oglio, con l’adesione del Prefetto di Brescia, con il Patrocinio della Provincia di Brescia, è un soggetto di rilevanza regionale della Regione Lombardia, con il Patrocinio della Consigliera di Parità della Provincia di Brescia.

Partner del Festival sono la Banca di Credito Cooperativo di Brescia, il Consiglio Notarile di Brescia, l’IME - Industria Motori Elettrici, il Consorzio Franciacorta, la Banca di Credito Cooperativo dell’Agrobresciano, la Comunità Montana di Valle Trompia, Wealth Advisor Giuseppe Lanzanova Banca Mediolanum e la Fondazione Cogeme Onlus, con la collaborazione della Galleria di Arte Contemporanea Collezione Paolo VI.

PARTNER

WEALT ADVISOR
Giuseppe Lanzanova
Banca mediolanum

Con il Patrocinio di

INFO & CONTATTI

  • Fondazione Filosofi lungo l'Oglio
  • via Vittorie 11 - 25030 Villachiara (BS) ITALIA
  • P.IVA: 03699330985

NEWSLETTER